MERCEDES-BENZ / Classe A: la compatta del viaggio digitale

Venerdí, 6 Dicembre 2019

E' la berlina compatta di casa Mercedes, scelta da tantissimi professionisti che percorrono molti chilometri in autostrada e desiderano un veicolo dal motore performante e dalla limitata rumorosità. Mercedes-Benz Classe A 180 ha un 1.5 turbodiesel dalle straordinarie performance, che spinge tutte le volte che richiediamo potenza: sorpassi rapidi, riprese dopo il fermo non rappresentano difficoltà ma sfide, che questa “Baby Benz” riesce a vincere proiettando il viaggio in una nuova dimensione.
Quattro porte, passo di 2.729 millimetri e proporzioni di una berlina sportiva, Classe A è equipaggiata con tutte le novità introdotte a fine 2018: motori moderni e efficienti, elevato livello di sicurezza garantito dai più recenti sistemi di assistenza alla guida, ereditati direttamente dalla Classe S, e il rivoluzionario sistema di infotainment MBUX (Mercedes-Benz User eXperience).
Classe A Berlina è prodotta nello stabilimento tedesco di Rastatt, ma è stata sviluppata a Sindelfingen. Presentata per la prima volta al Salone dell'Automobile di Parigi nell'ottobre 2018, la nuova generazione ha contribuito notevolmente a svecchiare e rinnovare l'immagine della Stella. Con CLA, nel 2013 Mercedes-Benz ha lanciato per la prima volta una compatta sul mercato americano. Tra gli automobilisti statunitensi che nel 2017 hanno acquistato una compatta Mercedes-Benz, quasi uno su due guidava prima una vettura della concorrenza, e oltre il 50 per cento dei modelli CLA sono stati venduti a clienti nuovi (al loro primo acquisto Mercedes-Benz e conquistati da altri marchi).
Nel 1997 Classe A ha inaugurato il segmento delle compatte della Stella e da allora è stata consegnata in tutto il mondo in oltre sei milioni di esemplari. Settimo modello della serie, Classe A Berlina si posiziona neòla gamma delle vetture compatte della Stella, seguendo una logica integrazione di un’offerta unica nel segmento premium composta da Classe C, Classe E e Classe S.
Al volante non possiamo che mettere subito alla prova il sistema di infotainment MBUX basato su un’intelligenza artificiale con funzioni predittive: Hey Mercedes! Per entrare nell’universo MBUX, basta una parola, sfruttando l’intelligenza artificiale avanzata del Voicetronic, oggi in grado gestire una gamma crescente di ambiti tematici nei quali MBUX è capace di comprendere domande complesse e rispondere velocemente: sport, andamento della Borsa, calcoli e argomenti di cultura generale.
Un viaggio digitale che inizia già nel salotto di casa, sfruttando la compatibilità di MBUX con i principali assistenti vocali e wearable device come Amazon Echo, Google Home, Apple Homepod e Garmin. Un’interazione domotica che va in due direzioni: da casa è possibile attivare la gestione attiva della vettura, richiederne la localizzazione, la scadenza dei tagliandi e numerose altre funzionalità, tra cui l’invio di un’indirizzo per la navigazione. Dalla vettura si possono, invece, gestire le principali funzioni di domotica come l’accensione o lo spegnimento delle luci o il riscaldamento di casa. Una volta saliti a bordo, attraverso la creazione di profili personalizzati, l’MBUX conserva le nostre preferenze, settando automaticamente la regolazione degli specchi, il setup del supporto lombare o le emittenti radio preferite e personalizzando la grafica del cockpit.
Anche la navigazione entra in una nuova dimensione grazie alla Realtà Aumentata e innovazioni quali la navigazione predittiva che analizza i nostri spostamenti e in base alle abitudini propone automaticamente una serie di destinazioni possibili. Attraverso il protocollo Car-to-X, l’MBUX dialoga con gli altri utenti della strada e segnala prontamente situazioni di pericolo, come ad esempio incidenti, veicoli in panne o presenza di ghiaccio sul manto stradale. È, inoltre, disponibile l’innovativo servizio di navigazione What3Words: tutto il mondo mappato in tre parole.
Viaggiare in piena sicurezza con un’assistente sempre al nostro fianco che ci fornisce informazioni sul meteo in tempo reale, ci suggerisce hotel e ristoranti, sfruttando la partnership con Tripadvisor e Yelp e ci permette di inviare sms sfruttando le funzioni avanzate del Voicetronic ed evitando ogni distrazione. Per Mercedes, la sicurezza rappresenta una priorità, ed è per questo che l’interazione con la piattaforma Mercedes me consente di tenere sempre sotto controllo lo stato della vettura: verificare da remoto la chisura delle portiere, circoscrivere un’area di geo-tracking in un perimetro predefinito, visualizzare l’ultima posizione di parcheggio o ricevere una notifica sul proprio smartphone in caso di danno, furto o traino.
Grazie alla capacità di riconoscere i movimenti, il sistema di assistenza per gli interni MBUX rende l'abitacolo ancora più intelligente. Con la sua tecnologia innovativa MBUX supporta gli occupanti rendendo la gestione di diverse funzioni per il comfort e di MBUX ancora più facile e intuitiva. Il sistema di assistenza per gli interni funziona senza contatto delle mani, sia in presenza di irraggiamento solare che in piena oscurità.
Permette, ad esempio, di modificare il contenuto dello schermo semplicemente avvicinando una mano al touchscreen della plancia portastrumenti o al touchpad sulla consolle centrale. A seconda del menu visualizzato, vengono richiamati singoli elementi. Inoltre, il sistema è in grado di distinguere tra comandi impartiti dal guidatore o dal passeggero anteriore, quindi sa per quale sedile deve attivare, ad esempio, la funzione di massaggio.
Una caratteristica particolare del sistema di assistenza per gli interni è la funzione Preferiti, attivabile tenendo ferma la mano con il segno di V del dito indice e medio sopra la consolle centrale. In questo modo è possibile impostare e richiamare qualsiasi comando gestibile da MBUX. Un tipico comando preferito da noi è “Portami a casa”. Dal momento che il sistema è in grado di capire da chi proviene il comando, il guidatore e il passeggero anteriore possono assegnare allo stesso segno della mano funzioni preferite addirittura diverse tra loro. Vi sono poi altre funzioni comandabili in modo intuitivo senza l'ausilio di gesti: quando si è al buio lo spot di lettura, ad esempio, può essere acceso e spento avvicinando la mano al retrovisore interno; se in assenza di luce il guidatore allunga la mano in direzione del sedile lato passeggero non occupato, si attiva automaticamente la relativa illuminazione, che facilita l'individuazione degli oggetti presenti. Non appena la mano si allontana, la luce si spegne automaticamente. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok