LUTTO / Addio a Hubert Palfinger, re del sollevamento

Mercoledí, 22 Gennaio 2020

Dopo una lunga malattia è mancato Hubert Palfinger (nella foto a sinistra), imprenditore dalle grandi idee. A lui si deve la crescita dell’azienda che porta il suo nome e che, con lui al timone, è diventata la più importante nel mondo del sollevamento con oltre 12mila dipendenti in 120 paesi del mondo.
Dopo essere entrato a far parte dell'azienda di fabbriche di suo padre nel 1964 all'età di 22 anni, lavorando con soli 12 dipendenti, Hubert Palfinger ha plasmato l'azienda per specializzarsi in gru ausiliarie su veicoli in tutta Europa e poi nel mondo. Il Gruppo Palfinger gli ha reso omaggio, descrivendolo come "una persona straordinaria e un imprenditore visionario, che ha trasformato il Gruppo Palfinger in un'azienda globale di oltre 12mila persone. Rendere le persone priorità assoluta è parte integrante della cultura aziendale, ed è stato Hubert Palfinger che ha gettato le basi per questa filosofia e ha svolto un ruolo chiave nel plasmare la sua attuazione”.
Circa dieci anni fa ha lasciato il suo ruolo decisionale operativo all'interno dell'attività Palfinger e i suoi figli, Hubert Palfinger Junior e Hannes Palfinger, ora presiedono il Consiglio di supervisione del gruppo. “In questi anni di collaborazione – il ricordo di Dino Ubiali (nella foto al suo fianco), Responsabile Commerciale OVID di Dalmine – ho avuto il piacere di incontrarlo più volte e mi ha sempre colpito quanto un uomo così grande e intraprendente come lui fosse al tempo stesso così modesto e educato”.
 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok