TPER / Presentati a Bologna i nuovi bus Scania a LNG

Martedí, 10 Dicembre 2019

Sono stati presentati, nella giornata di venerdì 6 dicembre, i nuovi bus Tper, modello Interlink a metano liquido, prodotti da Scania. Sono i primi autobus alimentati a LNG acquistati in Europa.
I bus sono stati presentati a Bologna, nel cuore del centro storico, alla presenza rispettivamente di Giuseppina Gualtieri- Presidente e Amministratore Delegato di Tper SpA; Franco Fenoglio- Presidente e Amministratore Delegato di Italscania; Roberto Caldini- Direttore Buses & Coaches di Italscania; Licia Balboni- Presidente di Federmetano, Paolo Paolillo- Direttore Tper SpA.
All’appuntamento con la stampa erano presenti le Istituzioni locali: Virginio Merola- Sindaco Metropolitano di Bologna, Raffaele Donini- Assessore ai Trasporti e Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, e Irene Priolo- Assessore Politiche per la Mobilità del Comune di Bologna.
I nuovi bus, che hanno, infatti, vocazione interurbana, combinano i vantaggi ambientali della tecnologia basata sull’impiego di gas naturale, ormai collaudata in lunghi anni di impiego, all’accresciuta autonomia di servizio che l’LNG è in grado di garantire. Nei suoi due serbatoi criogenici il nuovo Scania Interlink LD LNG può ospitare, infatti, carburante utile a consentire un’autonomia di oltre 1.000 chilometri.
La configurazione di spazi e allestimenti consente un viaggio molto confortevole sui collegamenti extraurbani frequentati dall’utenza pendolare che si muove ogni giorno per motivi di studio o lavoro: gli Interlink sono provvisti di 55 posti a sedere e 16 in piedi, climatizzazione integrale per un ambiente di viaggio ideale in ogni stagione, tendine in tessuto e cappelliera aperta nella parte alta, utile al trasporto di borse e zaini al seguito.
L’investimento di 3,7 milioni di euro per l’acquisto di questi 15 bus LNG è sostenuto per oltre il 90% in autofinanziamento da Tper e per la restante parte con fondi pubblici per il rinnovo del parco veicolare messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna.
I nuovi Scania Interlink LNG saranno impiegati su linee extraurbane bolognesi, dove andranno a sostituire altrettanti veicoli più datati alimentati a gasolio. Copriranno sia linee di pianura come la 356 (Bologna-Altedo-Malalbergo-Ferrara), la 206 (Bologna-Lugo) e la 448 (Bologna-Centergross-Interporto), ma anche collegamenti tra il capoluogo e la montagna, tra cui la linea 918 per Loiano, la 900, 906 e 916 per Monghidoro, la 856 per San Benedetto Val di Sambro e Pian del Voglio, la 686 per Tolè e la 851 “diretta” Rioveggio-Casalecchio di Reno. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok