BYD/ Nuovi eBus sbarcano nella città di Messina

Martedí, 4 Giugno 2019

In tutto il mondo, buona parte degli operatori del trasporto pubblico stanno, gradualmente, convertendosi alla mobilità elettrica. Alcuni l’hanno già fatto e con risultati sorprendenti quanto a prestazioni dei veicoli su strada, riduzione delle emissioni con conseguente rispetto dell’ambiente. Gli eBus con accumulatori innovativi al litio-ferro-fosfato, di grandi dimensioni, silenziosi, che non emettono alcun gas inquinante si avviano a sostituire, progressivamente, i bus di vecchia gamma con motori a diesel e metano. Questi nuovi eBus sono stati prodotti in Cina e, da un po’ di tempo, si stanno facendo conoscere in Nord America ed Europa, Italia compresa. Torino, Milano, Novara, Bergamo, Padova, Alessandria, Bolzano e altre località minori del Piemonte: qui, da due anni a questa parte, si vede circolare sulle strade questa nuova tipologia di autobus. Con la gara d’appalto indetta nel 2018, e che riguarda i finanziamenti del Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane 2014-2020”, anche la città di Messina si è ora dotata di una flotta di eBus. Sono state assegnate ad ATM, il brand del trasporto pubblico messinese, sedici ebus del modello K7, lunghi 8,70 metri. Hanno caratteristiche e prestazioni analoghe ai bus tradizionali: le potenzialità che, rispetto ai vecchi modelli, fanno la differenza sono: la capacità di percorrere 200 km con una ricarica elettrica, sono capaci di percorrere particolari salite, anche superiori a 15 gradi. La produttrice di questi eBus è la cinese BYD di Shenzhen. Sin dalla sua fondazione, si è rivelata da subito leader a livello mondiale nella produzione di veicoli elettrici e, in particolare, negli eBus. Messina diventa così la città italiana con la percentuale più elevata di eBus nella propria flotta. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok