AUTOLINEE TOSCANE / Consiglio di Stato, legittima gara regionale per gestione trasporto pubblico

Lunedí, 16 Dicembre 2019

Il Consiglio di Stato considera più che legittima la gara regionale indetta per la gestione del trasporto pubblico, su gomma in primis, in tutta la Toscana. Con questa pronuncia l'azienda di trasporti, Autolinee Toscane, sarà nelle mani del Gruppo francese Rapt che vince, così, la sua disputa contro il Consorzio Mobit.
Il servizio di trasporto pubblico con Autolinee Toscane sarà garantito per i prossimi 11 anni con 110 milioni di chilometri da percorrere e un investimento globale di 3 miliardi e 430 milioni di euro. Soldi stanziati, rispettivamente, dalla Regione Toscana e dai rispettivi Comuni.
Il Presidente della Regione, Enrico Rossi, commenta così la decisione del Consiglio di Stato: «Abbiamo avuto ragione su tutto. La gara per un lotto unico del trasporto pubblico su gomma in tutta la regione, urbano ed extra urbano, è stata fatta bene e l’assegnazione della gara è giusta. La sentenza del Consiglio di Stato su questo è definitiva e ora si volta pagina. Non abbiamo vinto noi, hanno vinto i cittadini e politicamente ha vinto il Pd che ha portato avanti fin dal 2010 la politica di liberalizzazione del servizio bus per dare più qualità ai toscani, nonostante pressioni fortissime».
Su un eventuale ricorso di Mobit, Rossi dice: «Ci aspettiamo nuovi ricorsi e non li temiamo. Autolinee Toscane chiede «collaborazione in modo da favorire la continuità del servizio, ed evitare così disagi e difficoltà a utenti e lavoratori». 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok