ARETE' / Covid-19, 'solo il 10% degli italiani userà i mezzi pubblici'

Mercoledí, 27 Maggio 2020

Areté, fondata da Massimo Ghenzer, si occupa di consulenza strategica e fotografa, ogni giorno, la situazione generale della mobilità nel nostro paese. Un'indagine a tutto tondo che riguarda sia il mondo delle auto che del trasporto.
Cosa è cambiato, dopo il lockdown, e l'inizio della Fase 2? Il dato rilevante è che cresce la paura dei mezzi pubblici così sette italiani su dieci, preferiscono prendere l'auto per tutti gli spostamenti personali, lavoro e tempo libero. L'automobile è e resta, al momento, il mezzo più sicuro.
Il trasporto pubblico quali cambiamenti subirà? C'è il rischio concreto di una crisi profonda e senza precedenti? Il dato emerso dall'analisi di Areté è tutt'altro che confortante. Solo il 10% della popolazione si sposta con i mezzi di superficie o la metropolitana. La pandemia coronavirus continua a far paura e un'intero comparto vive questa situazione con non poca apprensione.  

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok