ANAV BASILICATA / Le aziende di trasporto passeggeri sull'orlo del collasso

Lunedí, 10 Febbraio 2020

I gravissimi ritardi nell’erogazione dei corrispettivi di servizio, dovuti da parte della Regione e degli Enti affidanti, costituiscono la causa delle difficili condizioni economiche in cui versano le aziende private di trasporto in Basilicata.
Questo il tema centrale della conferenza stampa, organizzata da ANAV Basilicata, e svoltasi tre giorni fa dentro la sede locale di Confindustria.
L’arretrato complessivo, superiore ai 40 milioni di euro, pone gli operatori nell’impossibilità di onorare i contratti con i fornitori e di garantire il puntuale pagamento degli stipendi ai propri dipendenti. Tale situazione mette a rischio centinaia di posti di lavoro e potrebbe causare, in alcuni casi, l’apertura delle procedure di mobilità. È questa la ragione principale del grave stato di crisi in cui versa il settore del trasporto pubblico regionale e locale, che non riesce a soddisfare il diritto alla mobilità dei cittadini lucani con servizi adeguati in termini qualitativi e quantitativi, e con costi compatibili con il bilancio regionale.
L’ANAV Basilicata e il sistema di imprese rappresentato, quindi, rifiuta ogni pretestuoso addebito sullo stato di crisi del trasporto pubblico locale nella Regione. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok