GLS / Introdotti imballaggi Greenypack in plastica 100% riciclata

Giovedí, 23 Luglio 2020

GLS, uno tra i principali player di corriere espresso in Italia, sta puntando in modo deciso sull’ecosostenibilità del proprio business con l’obiettivo di prendersi cura dell’ambiente riducendo quanto più possibile la produzione di rifiuti.
Il player, grazie al proprio progetto ThinkGreen ha investito nelle sedi green nei centri storici delle grandi città, nei mezzi elettrici per l’ultimo miglio e nei mezzi di linea LNG per le lunghe distanze e negli imballaggi in plastica riciclata, ha deciso di sostituire i tradizionali pallet in legno con l’utilizzo di imballaggi Greenypack, composti al 100% da materiale di riciclo degli scarti comuni dei poliaccoppiati.
I pallet Greenypack sono più ecologici, più performanti e più duraturi, composti da materiale di rifiuto trasformato in materia prima senza produrre scarti. Per questo motivo sono certificati “Plastica Seconda Vita” rispettosa dei criteri ambientali previsti dal GPP, il Green Public Procurement, che li annovera come materiali “ambientalmente preferibili”. Oltre a essere ecologici, i pallet sono igienici, robusti, utilizzabili da scaffalatura o impilabili e export free, non hanno infatti bisogno di trattamenti aggiuntivi per l’esportazione.
I pallet sono stati testati in accordo con la normativa UNI EN ISO 8611 che disciplina i requisiti, la selezione ed i metodi di prova per la determinazione della portata nominale in funzione della destinazione d’uso. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok