FAI CONFTRASPORTO / Uggè al ministro Lupi: “Encomio al camionista che ha salvato la vita a una bambina”

Venerdí, 6 settembre 2013

Il presidente di Fai Conftrasporto Paolo Uggè ha inviato al ministro dei Trasporti Maurizio Lupi un messaggio in merito al gesto di solidarietà compiuto dal camionista eroe che domenica scorsa ha messo di traverso il proprio tir in autostrada per proteggere una bambina sbalzata sull'asfalto dopo un incidente in auto. “Lo scorso 3 settembre – si legge nel messaggio – con un atto di solidarietà encomiabile, un camionista di 29 anni, il Signor Ion Purice, ha evitato che una bambina, sbalzata dall'auto sulla quale viaggiava in seguito a un incidente e rimasta in gravi condizioni distesa sull'asfalto dell'autostrada A4, potesse essere travolta dalle autovetture che sopraggiungevano. Una decisione presa in una frazione di secondo e una manovra perfetta, mettendo il mezzo pesante di traverso a protezione della ferita, hanno consentito di evitare il peggio. Questo atto non può restare solo un fatto di cronaca ma può e, anzi, deve invece essere portato a esempio come atto di solidarietà concreta, fatto da un uomo che svolge una professione troppo spesso considerata dall'opinione pubblica come pericolosa e interessata solo a correre per guadagnare di più.
Quel giovane camionista, padre di un bimbo di tre anni, in quei terribili istanti non ha pensato altro che a cercare di salvare la vita di un essere umano, unendo, in quel gesto istintivo, generosità, coraggio, lucidità, dimostrata in modo particolare nel controllare, prima di fare la manovra, che non ci fossero mezzi troppo vicini, in modo da non creare a sua volta un pericolo. Ognuno di noi ha il dovere di evitare che questo gesto venga rapidamente e facilmente dimenticato. Per questo sono a chiedere il Suo forte interessamento affinché a questo lavoratore venga dato un riconoscimento pubblico. È forse troppo sperare in una nomina a Cavaliere della Repubblica? Io penso che sia il minimo. Sono certo che Lei, caro Ministro, vorrà, conoscendo la Sua sensibilità, occuparsi in prima persona di questo episodio e, insieme alla federazione che presiedo, interessare la Presidenza della Repubblica per quanto di Sua competenza”.

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok