TRANSPORT LOGISTIC / Trieste e Bettembourg insieme per ampliamento network intermodale

Mercoledí, 12 Giugno 2019

“Ampliare il network intermodale, guardando oltre confine e favorire, così, lo sviluppo dei rapporti commerciali tra i singoli stati”. Questo, in poche parole, l’obiettivo del Memorandum d’intesa firmato nei giorni scorsi dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, e da Fraenz Benoy, direttore di CFL Multimodal, società controllata da CFL (Ferrovie Lussemburghesi). Con questo accordo il porto di Trieste e il polo ferroviario lussemburghese di Bettembourg coopereranno costantemente per l’ampliamento dei loro rispettivi network intermodali, sviluppando così future intese commerciali tra le due città. Zeno D’Agostino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, commenta così questo neo accordo raggiunto, sottoscritto e firmato durante le intense giornate della fiera bavarese, Transport Logistic: «Ho visitato di recente il terminal di Bettembourg e sono rimasto impressionato dalla qualità della piattaforma e dei modelli operativi anche sul lato dell’innovazione tecnologica. Lavorare assieme fra partner che condividono queste priorità significa puntare a definire nuovi standard di eccellenza a livello europeo per le connessioni nave-ferrovia». Questo “connubio” tra la città giuliana e la località Lussemburghese dimostra quanto sviluppo ed efficienza del trasporto intermodale siano di particolare importanza per una riduzione della circolazione dei veicoli su strada, sostituiti dal trasporto ferroviario, un’altrettanta riduzione dei costi di trasporto su strada e, conseguente, diminuzione delle emissioni di CO2. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok