PONTE GENOVA / Ai test di collaudo i Mercedes Actros di Germani Trasporti

Martedí, 21 Luglio 2020

Per la città della Lanterna è l'ora della rinascita. Sono passati quasi due anni da quel terribile 14 agosto 2018 che ha visto crollare il Ponte Morandi. Ieri nella tragedia, oggi nella via tracciata per il futuro, protagonisti ancora i veicoi industriali. Domenica scorsa sono iniziati i primi test di collaudo sul nuovo ponte: circa 54 i camion impiegati. Tutti bilici cava-cantiere, ciascun veicolo ha il peso di 44 tonnellate con carichi di sabbia per lavori edili; l'insieme di tutti i veicoli impiegati per l'importante operazione di collaudo ha un peso complessivo di 2.500 tonnellate. 

In campo per il colaudo statico del viadotto sul Polcevera è scesa la flotta di trattori stradali Mercedes-Benz Actros della bresciana Germani Trasporti. La flotta impiegata ha testato la viabilità sul nuovo ponte, procedendo in entrambe le direzioni di marcia e compiendo una serie di impegnative manovre, non da ultime frenate improvvise e retromarce. Sono stati effettuati anche i primi test con l'uso di quattro carrelli per valutare la rampa di innesto con l'autostrada A7. I test dureranno circa sei giorni. L'inaugurazione è prevista nella prima decade di agosto. 

Foto: La Voce di Genova

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok