ANFIA / Barometro Aftermarket: nel primo semestre 2021 mercato al +42,2 per cento

Martedí, 14 settembre 2021

Secondo i dati del Barometro Aftermarket- rilevazione statistica interna al Gruppo Componenti ANFIA che fornisce un trend indicativo dell'andamento del mercato dei ricambi automotive su base mensile, sia a livello consolidato, sia a livello di singole famiglie prodotto – il fatturato aftermarket, inteso come fatturato della filiera IAM, ovvero dei produttori di componenti verso il mondo della distribuzione IAM, registra un incremento a doppia cifra, +42,2%, nel primo semestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020, che aveva chiuso a -27,6% rispetto a gennaio-giugno 2019 complice la crisi innescata dalla prima ondata della pandemia.
Ad un primo trimestre 2021 in aumento del 16,6%, fa seguito un rialzo ancora più marcato nel secondo trimestre: +83,6%. Guardando all’andamento delle singole famiglie prodotto, tutte e cinque presentano un incremento a doppia cifra. Le variazioni più rilevanti sono quelle dei componenti motore (+58,3%), dopo un primo semestre 2020 a -31,9% e una chiusura d’anno a -13,5%, e dei componenti undercar (+58,2%), che nel primo semestre 2020 avevano chiuso a -36,4%, concludendo poi l’anno a -18,5%. Seguono i rialzi dei materiali di consumo (+34,2%), che avevano riportato un decremento del 17,8% nel primo semestre 2021 e del 7,2% nell’intero anno, e dei componenti elettrici ed elettronici (+29,6%), dopo il -33,9% di gennaio-giugno 2020 e la chiusura d’anno a -27,6%. Infine, invertono la pesante tendenza negativa del 2020 (-49% nei primi sei mesi e –45,1% nel cumulato) anche i componenti di carrozzeria e abitacolo (+24,5%).
“Dopo la pesante flessione a due cifre del primo semestre 2020 e il parziale recupero (-1,5%), nella seconda metà dell’annus horribilis segnato dalla crisi Covid, il primo semestre 2021 si apre positivamente per il mercato dei ricambi automotive, con una variazione a due cifre (+42,2%) che ovviamente deriva anche dal confronto con i bassi volumi registrati a gennaio-giugno 2020 - commenta Paolo Vasone- Coordinatore della Sezione Aftermarket del Gruppo Componenti ANFIA.
“Analizzando i risultati del primo semestre 2021, si evince chiaramente che tutte le famiglie presenti nel barometro sono in territorio positivo, pur scontando la mancanza, ormai cronica, di materie prime e di conseguenza i ritardi nelle spedizioni dei prodotti finiti – precisa Massimo Pellegrino, Responsabile Area Rapporti con le reti di distribuzione indipendenti di ANFIA-Aftermarket. Si prevede un trend positivo della domanda da parte di tutta la filiera anche nella seconda parte dell’anno, in cui ci si attende una richiesta ‘reale’ di ricambi generata dagli autoriparatori a differenza di quanto accaduto nei primi sei mesi, soprattutto nel primo trimestre, quando la domanda, pur molto positiva, è risultata in parte inficiata dall’attività di ricreazione degli stock di magazzino da parte dei distributori e dei ricambisti. Infine, si osserva una maggiore attenzione alla manutenzione, sia predittiva che curativa, da parte degli automobilisti, in particolare per mantenere in perfetta efficienza le automobili di famiglia". 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:

ISCRIVITI

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok