Il Mondo dei Trasporti Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto http://www.ilmondodeitrasporti.com Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200 ABB / Divisione Traction: 'elettrificazione? Anche nel settore trasporti' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/ABB-Divisione-Traction-elettrificazione-Anche-nel-settore-trasporti-15973.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/ABB-Divisione-Traction-elettrificazione-Anche-nel-settore-trasporti-15973.html Mobilità e trasporto stanno cambiando. Ormai, non fa più notizia. Sia nel trasporto su gomma che in quello a rotaia, gli operatori esperti di settore sono consapevoli che c'è il continuo bisogno di rinnovare il parco circolante.
Il trasporto ferroviario si sta già muovendo in tal senso. Lo racconta e testimonia Filippo Massariello- Responsabile a livello globale della Linea di Prodotto della Divisione Traction di ABB.
ABB ha sede a Genova e diverse altre sedi dislocate nel mondo. La suddetta Divisione ha al suo interno un team composto da circa 80 o poco più persone che vi lavorano. Nel complesso, la squadra di dipendenti dislocate nel resto del globo è composta da circa un migliaio di addetti ai lavori.
Massariello, con particolare riferimento alla Divisione Traction di Genova, spiega in dettaglio ruoli e funzioni: "Attualmente a Genova lavorano circa ottanta persone, mentre nel resto del mondo la Divisione Traction di ABB, da ottocento persone lo scorso anno, sta arrivando ad impiegarne quasi un migliaio: una conferma del fatto che questo settore è in crescita. I motivi sono legati al fatto che gli investimenti sono ripresi nel settore ferroviario dopo un po' di anni, anche per una questione di ricambio del parco circolante. Oggi molti dei veicoli in servizio, in Europa soprattutto, ma anche in Nord America, sono ormai datati e hanno bisogno di essere rinnovati. Questo comporta investimenti e nuove linee, ma è il concetto di mobilità che sta cambiando. Produciamo convertitori ausiliari e caricabatterie, dispositivi che, alimentati tipicamente dalla catenaria del treno, permettono di far funzionare tutto quanto vi è di elettrico ad eccezione dei motori di trazione, alimentati dal convertitore di propulsione. Sono gli apparati che alimentano i sistemi di aerazione, di sicurezza, le luci, le batterie fino alla presa USB dove si carica il telefono. In pratica, quando viaggiamo in treno e attacchiamo lo smartphone alla presa, stiamo prendendo energia dalla catenaria a 3000 Volt, che il convertitore da noi prodotto trasforma a 24 Volt in corrente continua in completa sicurezza". 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
FIAT PROFESSIONAL / A bordo di E-Ducato e insieme ad Arcese per un trasporto 'green' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FIAT-PROFESSIONAL-A-bordo-di-E-Ducato-e-insieme-ad-Arcese-per-un-trasporto-green-15972.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FIAT-PROFESSIONAL-A-bordo-di-E-Ducato-e-insieme-ad-Arcese-per-un-trasporto-green-15972.html In occasione del 40° anniversario del lancio del primissimo modello, Fiat Professional ha portato all’esordio la versione totalmente elettrica del Ducato: ideale per rispondere alle esigenze delle mission di trasporto con particolare efficacia in ambito urbano, E-Ducato nasce per conformarsi ai bisogni del cliente ed è stato concepito in collaborazione coi clienti stessi. Per la progettazione del bestseller di Fiat Professional in versione 100% elettrica sono stati raccolti e analizzati per più di 50 milioni di chilometri di test: un anno di lavoro su 4.000 veicoli termici in modo da realizzare un veicolo in grado di svolgere le stesse missioni di un mezzo termico ma a zero emissioni.
Sulla base di questi studi è stata prodotta una flotta di veicoli pre-serie a trazione elettrica, assegnati poi a rotazione a diversi clienti, che li hanno messi alla prova in condizioni di lavoro reali: un progetto pilota che ha visto il coinvolgimento di aziende prestigiose come ad esempio Arcese. Non a caso, tra gli elementi guida della strategia di Arcese la sostenibilità gioca un ruolo fondamentale su cui si fonda la partnership con Fiat Professional per un futuro più green anche nel mondo dei trasporti e della logistica. La partnership con Arcese Trasporti rientra nella strategia e-mobility di Stellantis, focalizzata sulla creazione di un sistema di collaborazioni multi-settore che permettano l’effettiva diffusione della mobilità sostenibile, in questo caso in ambito logistico. Per questo motivo, ai tavoli di lavoro congiunti ha sempre preso parte anche il team e-Mobility con la sua conoscenza in ambito di servizi di ricarica (privati e pubblici), progetti innovativi di stabilizzazione della rete elettrica “Vehicle To Grid” e realizzazione di app come Pro Fit by E-Ducato che permettono di simulare virtualmente le performance del nuovo mezzo elettrico di Fiat Professional.
E-Ducato sarà infatti utilizzato da Arcese per i prossimi due mesi come test pilota, nell’ambito di una collaborazione che permetterà ad Arcese di essere tra i primi operatori logistici a testare il mezzo e raccogliere così i dati necessari per valutare la possibilità di potenziare con E-Ducato la proposizione di autoveicoli a basso impatto ambientale destinati alle attività di distribuzione urban e near urban. La sperimentazione, inoltre, permetterà a Fiat Professional di raccogliere preziosi feedback relativi al nuovo E-Ducato.
Con l’E-Ducato Arcese servirà l’area metropolitana di Milano per le sfide dell’ultimo miglio in modalità triplicemente green: meno emissioni, inquinamento acustico inferiore e traffico ridotto nel centro città sono infatti tra le conseguenze sostenibili strettamente connesse all’utilizzo dell’E-Ducato, che grazie ad una portata significativamente maggiore a quella dei furgoni standard permette di ridurre il numero dei veicoli operativi in circolazione.
Il mezzo è stato consegnato ai primi di maggio alla presenza dei team di Fiat Professional, rappresentato da Salvatore Cardile- responsabile Marketing Italia per i Veicoli Commerciali & Converters, Angelica Carapezza- Electrification Programs Manager di Fiat Professional Europa e Daniele Ferraguto in qualità di District Sales Manager Italia oltre che Lorenzo Piccoli, Simona Melai e Carlo La Corte- Business Development Director Sustainability Manager e Transport Technical Manager del Gruppo Arcese. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
CONFTRASPORTO- FAI / Disagi infiniti in Liguria. Associazioni scrivono a Draghi e Giovannini http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/trasportatori/CONFTRASPORTO-FAI-Disagi-infiniti-in-Liguria-Associazioni-scrivono-a-Draghi-e-Giovannini-15971.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/trasportatori/CONFTRASPORTO-FAI-Disagi-infiniti-in-Liguria-Associazioni-scrivono-a-Draghi-e-Giovannini-15971.html Viabilità, Liguria nel caos. Le associazioni dell’autotrasporto annunciano il fermo dei servizi di trasporto su gomma nei Porti Liguri, nelle Piattaforme Logistiche, e al confine di Stato con la Francia, con modalità da concordare, nei giorni 15, 16, 17, 18, 19 Giugno 2021. Lo fanno con una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Mario Draghi, al ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini, al prefetto di Genova e a tutte le autorità competenti sul territorio.
Le Imprese di Autotrasporto Cna-Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, Legacooperative, Trasportounito contestano ormai da molto tempo gravi difficoltà operative su tutte le tratte autostradali liguri (A10, A6, A26, A7, A12). Al centro, i numerosi cantieri avviati dal dicembre 2019 e che tutt’oggi, in modo spesso estemporaneo, incidono pesantemente sulla programmazione delle imprese, condizionata da enormi code e forzati allungamenti chilometrici. Tutto ciò in una condizione di precarietà della sicurezza stradale cui stanno conseguendo incidenti e numerosi infortuni anche mortali, e in una situazione più generale di difficoltà economica legata alla pandemia.
“Le Imprese del settore (operative nei porti, corrieristica, alimentare, rifiuti, carburanti, medicinali ecc..) denunciano la conseguente impossibilità di programmare viaggi e consegne e la gravissima inevitabile diffusione di irregolarità nei tempi di guida e di riposo e violazioni della sicurezza stradale”, scrivono le associazioni.
Dal crollo del ponte Morandi a oggi, i disagi per l’autotrasporto si sono moltiplicati, con perdite di fatturati non compensate da adeguati ristori, una volta esauriti quelli stanziati dal decreto Genova per gli anni tra il 2018 e il 2020. È di due giorni fa il blocco improvviso ai Tir sulla A12, all’altezza di Lavagna e Sestri Levante, con il transito insicuro dei veicoli in Aurelia, e l’alternativa di 180 chilometri in più per tratta.
Il mondo dell’autotrasporto chiede quindi quale sia lo stato dei lavori in programma e un piano trasparente delle tempistiche; il coinvolgimento e la considerazione dell’autotrasporto nella pianificazione degli interventi; il riconoscimento di adeguati ristori alle imprese che operano da e per il territorio ligure.
“Fondamentale, oltre ai ristori, è capire l’esatta programmazione dei cantieri per ridurre i disagi delle imprese che operano nel settore dei trasporti, che da troppo tempo devono fare i conti con una situazione drammatica, tra giornate di code straorinarie diventate ordinarie, continue ‘sorprese’ e colpi di scena”, concludono il presidente e il segretario di Fai Liguria (Federazione Autotrasportatori Italiani) Davide Falteri e Gianfranco Tiezzi. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Trasportatori Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
DIESEL TECHNIC / Nella sede di Kirchdorf nasce nuovo magazzino logistico automatico http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DIESEL-TECHNIC-Nella-sede-di-Kirchdorf-nasce-nuovo-magazzino-logistico-automatico-15970.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DIESEL-TECHNIC-Nella-sede-di-Kirchdorf-nasce-nuovo-magazzino-logistico-automatico-15970.html Ridurre al minimo i tempi di fermo veicolo in caso di manutenzione o riparazione, tenendo le aziende sempre in movimento, è uno degli obiettivi primari di Diesel Technic. Per assicurare una fornitura rapida e affidabile di ricambi in tutto il mondo, l’azienda propone alla propria clientela soluzioni logistiche personalizzate.
I clienti traggono vantaggio dalle capacità logistiche di Diesel Technic: grazie ai processi ottimizzati, infatti, viene offerta la soluzione logistica ideale per qualsiasi esigenza. Per esempio, è possibile scegliere tra diverse modalità di trasporto - via terra, mare o aria - e di consegna, quali il ritiro diretto in magazzino, la
consegna in giornata, la spedizione CEP.
Relativamente al trasporto via aria, è importante considerare che Diesel Technic gode dello status di “mittente noto ufficialmente riconosciuto” presso l’Autorità tedesca dell'Aviazione Civile (LBA), oltre alla certificazione AEO della dogana. Ciò consente di ridurre i tempi di trasporto internazionale in quanto le spedizioni aeree di Diesel Technic SE vengono riconosciute come “sicure”. Di conseguenza, il processo di sdoganamento risulta molto più semplice e veloce.
Diesel Technic, oltre alla tradizionale distribuzione dei prodotti tramite i partner distributivi, è anche in grado di consegnare direttamente i ricambi e gli accessori acquistati ai loro clienti finali, officine e flotte.
Questo servizio aggiuntivo, effettuato per conto dei partner distributivi, è possibile grazie all’elevata disponibilità degli
articoli e a una gestione del magazzino all’avanguardia e supportata da sistemi gestionali intelligenti di ultima generazione.
È in quest’ottica che l’azienda ha investito per la realizzazione del nuovo magazzino automatico dedicato ai componenti di piccole dimensioni presso la sede di Kirchdorf.
Il nuovo magazzino automatico, operativo da dicembre 2019, si avvale di sistemi shuttle e permette una riduzione degli ingombri e una maggiore e più veloce reperibilità dei prodotti, per un sempre maggiore efficientamento. Questo magazzino automatico di Diesel Technic comporta benefici per i clienti di tutte le sedi dell’azienda
nel mondo che possono contare su una fornitura ottimizzata e una grande flessibilità nelle prestazioni di magazzino. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
FPT INDUSTRIAL / Al lavoro insieme a Gruppo Landi Renzo per progetto su carburanti puliti http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FPT-INDUSTRIAL-Al-lavoro-insieme-a-Gruppo-Landi-Renzo-per-progetto-su-carburanti-puliti-15969.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FPT-INDUSTRIAL-Al-lavoro-insieme-a-Gruppo-Landi-Renzo-per-progetto-su-carburanti-puliti-15969.html FPT Industrial, la più importante azienda mondiale per la progettazione e costruzione di motori sostenibili a basso impatto ambientale, e il Gruppo Landi Renzo, azienda leader nella progettazione, produzione e distribuzione di componenti e sistemi a gas naturale compresso, gas naturale liquefatto e idrogeno, hanno siglato due memorandum d’intesa per valutare le possibilità di collaborazione su progetti inerenti ai carburanti puliti.
Il primo memorandum riguarda lo sviluppo delle tecnologie a gas naturale, mentre l’altro è focalizzato sull’idrogeno.
Considerato che la green economy e la mobilità sostenibile svolgeranno un ruolo fondamentale in tutti i segmenti dell’industria dei trasporti e tenuto conto dei punti di forza e dei valori associati alle reciproche attività e capacità tecnologiche, le due aziende valuteranno la possibilità di una loro collaborazione ai fini dello sviluppo di soluzioni complete ed efficienti per una mobilità totalmente sostenibile.
I memorandum d’intesa permetteranno a FPT Industrial e al Gruppo Landi Renzo di fare leva sulle rispettive capacità tecnologiche e competenze specifiche comprovate nel settore sia del gas naturale che dell’idrogeno, in virtù del loro ruolo sempre più prominente di protagonisti della green economy in conformità alla strategia del Green Deal europeo, imprimendo un’accelerazione all’utilizzo di energie rinnovabili nel settore dei trasporti.
Per quanto riguarda il gas naturale, la firma dei memorandum d’intesa è volta a promuovere lo sviluppo di nuovi sistemi di iniezione e gestione del gas espressamente progettati per le applicazioni di FPT Industrial grazie ai componenti dedicati del Gruppo Landi Renzo. Questa collaborazione è finalizzata a ottimizzare l’efficienza dell’intero sistema di propulsione a gas, attraverso la ricerca delle migliori soluzioni possibili per l’integrazione dei componenti del Gruppo Landi Renzo in applicazioni a gas naturale compresso e gas naturale liquefatto.
La collaborazione delle due aziende nel settore dell’idrogeno prenderà in considerazione anche la possibilità di fare leva sulle sinergie che i sistemi di propulsione a gas naturale compresso e
gas naturale liquefatto sono in grado di offrire per facilitare l’introduzione dell’idrogeno nel settore dei trasporti, dal suo utilizzo come componente della miscela di gas naturale fino a un impiego del 100%.
 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
SOLARIS / Bolzano (BZ): nella flotta di SASA entrano 12 bus a idrogeno http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/mobilita/SOLARIS-BolzanoBZ-nella-flotta-di-SASA-entrano-12-bus-a-idrogeno-15968.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/mobilita/SOLARIS-BolzanoBZ-nella-flotta-di-SASA-entrano-12-bus-a-idrogeno-15968.html Sono alimentati a idrogeno verde, non producono nessuna emissione inquinante e hanno 350 chilometri di autonomia. Bolzano, ancora una volta prima in Italia, ha presentato oggi i nuovi ecobus per il trasporto urbano.
Dopo i prototipi attivi da qualche anno in città, arriva ora la flotta di 12 mezzi targata SASA, società in-house della Provincia Autonoma di Bolzano e gestore per il trasporto pubblico su strada che può così considerarsi la prima del Paese (e tra le più cospicue d’Europa) ad essere alimentata a idrogeno totalmente non inquinante in quanto prodotto interamente con fonti energetiche rinnovabili.
I bus, realizzati dall’azienda Solaris si andranno ad aggiungere ai prototipi a celle a combustibile di EvoBus in servizio dal 2013.
La Provincia Autonoma dell'Alto Adige, che assieme all’Ue ha contribuito al finanziamento dei nuovi autobus con 10,2 milioni di euro, prosegue così lo sviluppo e gli investimenti degli ultimi anni volti a condurre la mobilità in generale e il trasporto pubblico locale in particolare verso un futuro il più possibile privo di emissioni e totalmente sostenibile. In collegamento con l’arrivo della nuova flotta di mezzi green, la Provincia Autonoma di Bolzano ha deciso di cofinanziare nell’ambito del progetto MEHRLIN, la costruzione di una stazione di rifornimento di idrogeno direttamente presso il deposito autobus di SASA a Bolzano Sud.
Il veicolo elettrico «Solaris Urbino 12 hydrogen» è un autobus ultramoderno a zero emissioni che combina una batteria ad alta prestazione con una cella a combustibile, quest’ultima alimenta la batteria. Il veicolo è equipaggiato con assale posteriore di trazione elettrico, con due motori alle ruote dalla potenza massima di 110 kW cadauno. La potenza della cella a combustibile realizzata con tecnologia a ioni di litio, dall’energia nominale pari a 29,2 kWh. La capacità del serbatoio dell’idrogeno è di 37 chilogrammi. L’autobus ha un’autonomia di 350 chilometri circa. e gli unici prodotti di scarto generati durante il funzionamento di «Solaris Urbino 12 hydrogen» sono calore e vapore acqueo. I veicoli non emettono quindi nessun materiale inquinante.

 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Mobilità Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
ALIS / Guido Grimaldi ha incontrato il ministro MIMS Enrico Giovannini http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/ALIS-Guido-Grimaldi-ha-incontrato-il-ministro-MIMS-Enrico-Giovannini-15967.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/ALIS-Guido-Grimaldi-ha-incontrato-il-ministro-MIMS-Enrico-Giovannini-15967.html “Abbiamo avuto il piacere di incontrare il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS), Enrico Giovannini, al quale ci lega una profonda attenzione nei confronti della sostenibilità come elemento chiave per la crescita del settore del trasporto e della logistica. Siamo infatti convinti che, anche grazie ai progetti individuati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il futuro del nostro Paese e dell’Europa intera debba essere sempre più orientato verso la green e blue economy”.
Così il Presidente di ALIS, Guido Grimaldi (nella foto), ha commentato l’incontro istituzionale tenutosi con il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, insieme ad Emanuele Grimaldi- Amministratore Delegato del Gruppo Grimaldi - socio fondatore dell’Associazione - e a Marcello Di Caterina- Vicepresidente e Direttore Generale di ALIS.
Grimaldi ha proseguito la sua analisi su questo incontro e su quanto discusso, mettendo in evidenza alcuni punti: “La sensibilità più volte manifestata dal Ministro nei confronti dello sviluppo sostenibile, che per ALIS è da sempre al primo posto dell’agenda associativa, rappresenta un segnale molto importante ed incoraggiante per le future iniziative che il Ministero intraprenderà a sostegno delle aziende del settore. In tal senso, abbiamo presentato al Ministro - aggiunge Guido Grimaldi - un documento contenente le nostre proposte che intendono riassumere le istanze degli associati in materia di intermodalità, logistica e mobilità green, continuità territoriale con le grandi isole, semplificazione e digitalizzazione, politiche fiscali ed occupazionali per il rilancio del comparto”.
“Il concreto confronto avuto con il ministro, Prof. Giovannini, si è inoltre focalizzato sull’importanza di promuovere la sostenibilità sui tre livelli - economica, sociale ed ambientale - che sono perfettamente complementari, dove la crescita di uno di essi non compromette ma, anzi, rafforza l’altro. Su questa direzione si muoveranno anche le nostre prossime iniziative associative nelle quali intendiamo evidenziare come la responsabilità ambientale si coniughi perfettamente anche con la ripresa socio-economica e lo sviluppo competitivo del tessuto imprenditoriale e dell’intero Sistema Paese”.
“Ora è il momento di far comprendere ancor di più, come già emerso durante la fase emergenziale, quanto il trasporto e la logistica siano essenziali e strategici per il presente ed il futuro del sistema produttivo nazionale e, in tal senso, - conclude il Presidente di ALIS - ringraziando il ministro per l’attenzione e l’ottimo confronto avuto, ALIS continuerà ad essere sempre disponibile ed a supporto del Governo”.  

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
VOLKSWAGEN VC / Insieme ad Argo AI e MOIA per sperimentare nuovi sistemi di guida-autonoma http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/VOLKSWAGEN-VC-Insieme-ad-Argo-AI-e-MOIA-per-sperimentare-nuovi-sistemi-di-guida-autonoma-15966.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/VOLKSWAGEN-VC-Insieme-ad-Argo-AI-e-MOIA-per-sperimentare-nuovi-sistemi-di-guida-autonoma-15966.html Lo sviluppo è già iniziato e quest’estate i primi prototipi a guida autonoma basati sulla futura ID. BUZZ saranno testati sul campo in un’area nei pressi di Monaco di Baviera. Si tratta di una pietra miliare della collaborazione internazionale all’interno del Gruppo, nell’ambito della quale Volkswagen Veicoli Commerciali sviluppa tecnologie per la guida autonoma di livello 4 per navette e van a guida autonoma.
I veicoli commerciali leggeri sono i primi mezzi dove è logico
impiegare tecnologie per il trasporto autonomo di persone e merci. “Con la versione a guida autonoma di ID. BUZZ, il nostro scopo è quello di applicare le nuove tecnologie per usi commerciali, nei servizi di trasporto e consegne, a partire dal 2025”, ha dichiarato Christian Senger- Responsabile Guida Autonoma in Volkswagen Veicoli Commerciali, nel corso di una conferenza stampa digitale.
“In città selezionate, i clienti potranno ricorrere a veicoli a guida autonoma per arrivare a destinazione. Anche la consegna di merci e pacchetti sarà molto più semplice grazie a questa tecnologia”.
Per lo sviluppo di ID. BUZZ AD a guida autonoma, Volkswagen Veicoli Commerciali punta sulla tecnologia LiDAR di Argo AI, in grado di riconoscere oggetti posti fino a 400 metri di distanza.
Per lo sviluppo della guida autonoma, Volkswagen Veicoli Commerciali ha fondato una divisione commerciale dedicata e ha annunciato la partecipazione in Argo AI, un’azienda statunitense che si occupa del cosiddetto Self Driving System (SDS), per integrare la tecnologia nel modello ID. BUZZ AD completamente elettrico. In primavera, Argo ha già installato il sistema su un primo prototipo, testandolo per la prima volta anche in Germania. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
SCANIA / Sessant'anni di storia e attività raccontati da 32 veicoli del Grifone http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/SCANIA-Sessant-anni-di-storia-e-attivita-raccontati-da-32-veicoli-del-Grifone-15965.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/SCANIA-Sessant-anni-di-storia-e-attivita-raccontati-da-32-veicoli-del-Grifone-15965.html Ercole Fornero, titolare, insieme al fratello Massimo, della Autotrasporti Fornero racconta così la storia dell’azienda: “La passione e la dedizione sono quei valori che ci hanno permesso di scrivere oltre 60 anni di storia. L’azienda, avviata da mio padre nel 1960, era inizialmente una realtà molto piccola e mono veicolare ed il business principale era il trasporto nel comparto della frutta. Poi negli anni ’80, quando io e mio fratello Massimo siamo entrati a fare parte dell’azienda, abbiamo aggiunto all’attività di trasporto industriale quella della raccolta rifiuti recuperabili”. L’azienda ha solide radici nell’insegnamento che il padre di Ercole ha trasmetto ai figli e di seguito anche ai nipoti. Oggi, infatti, Autotrasporti Fornero può contare sull’aiuto della terza generazione della famiglia. “È un orgoglio per me poter contare sull’aiuto e il supporto di mio figlio. Quello che voglio trasmettere a lui è la passione per questo mestiere e soprattutto il fatto di credere sempre in quello che si fa, non dando mai nulla per scontato, perché quello che ha costruito mio padre è stato frutto di tanti sacrifici”. Il 2016 ha rappresentato per Autotrasporti Fornero l’anno della svolta, poiché ha acquisito la Fratelli Rostan e il numero di mezzi ha iniziato a crescere. Da piccola azienda mono veicolare, la Autotrasporti Fornero diventa così un’importante realtà nel settore dei trasporti, che passa in soli 4 anni da 20 veicoli a 90. L’azienda, nel corso degli anni, ha sviluppato un importante partnership con Scania, ed in particolare con la concessionaria Scania Piemonte, acquistando ben 32 veicoli del marchio svedese. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 May 2021 00:00:00 +0200
DAIMLER BUSES- OMNIPLUS / Un 'container' diventa Centro di produzione di pezzi di ricambio http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DAIMLER-BUSES-OMNIPLUS-Un-container-diventa-Centro-di-produzione-15964.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DAIMLER-BUSES-OMNIPLUS-Un-container-diventa-Centro-di-produzione-15964.html Daimler Buses e il suo marchio di servizi per la mobilità, Omniplus, hanno creato un centro specializzato nella produzione di pezzi di ricambio con il formato 3D. Obiettivo è fornire ai clienti di autobus pezzi di ricambio più rapidamente.
La "mini fabbrica" ​​sotto forma di container comprende tutte le postazioni rilevanti per la produzione di pezzi di ricambio tramite stampante 3D su una superficie di soli 36 mq.
Questo container di dodici metri può essere trasportato su camion in qualsiasi luogo. Una volta lì, per il suo funzionamento sono necessari solo l'elettricità e una connessione Internet.
Il container pilota sarà operativo presso il centro servizi BusWorld Home (BWH) di Amburgo. Di conseguenza, il centro di assistenza di Amburgo, che offre già una serie di servizi per autobus Mercedes-Benz e Setra, sarà in grado di produrre pezzi di ricambio in tempi decisamente più celeri. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
A-SAFE / Da quasi 30 anni esperienza nella progettazione di barriere per la sicurezza http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/A-SAFE-Da-quasi-30-anni-esperienza-nella-progettazione-di-barriere-per-la-sicurezza-15963.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/A-SAFE-Da-quasi-30-anni-esperienza-nella-progettazione-di-barriere-per-la-sicurezza-15963.html A-SAFE è una realtà aziendale che, da molti anni, ha un ampio background professionale nella progettazione e produzione di barriere per la sicurezza sul luogo di lavoro.
Opera, anche, nei settori automotive e aeroportuale. Da quasi due decenni, A-SAFE stabilisce lo standard globale in materia di sicurezza sul lavoro. Da magazzini, celle frigorifere e impianti di produzione a parcheggi e aeroporti.
A-SAFE fornisce una protezione contro gli impatti in ambienti industriali rigorosamente testata e certificata per una vasta gamma di applicazioni specialistiche.
I clienti beneficiano di maggiore sicurezza sul posto di lavoro, di migliore efficienza operativa e di una riduzione dei costi di manutenzione e riparazione degli impianti. Con oltre 30 anni di esperienza nel settore e uffici in più di 15 paesi , A-SAFE gode della fiducia di alcuni dei marchi più noti al mondo, tra cui BMW e Amazon.
Chi sceglie i prodotti di A-SAFE è consapevole che di trovarsi di fronte ad una serie di garanzie che si traducono, esattamente, in riduzione dei rischi, minimizzazione dei costi, e salvaguardia delle operazioni. I prodotti brevettati, leader nel settore, offrono una protezione impareggiabile. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
UNRAE / Mercato LCV aprile 2021: 'gli incentivi lasciano il segno positivo' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/UNRAE-Mercato-LCV-aprile-2021-gli-incentivi-lasciano-il-segno-positivo-15961.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/UNRAE-Mercato-LCV-aprile-2021-gli-incentivi-lasciano-il-segno-positivo-15961.html Il mercato dei veicoli commerciali segna una nuova crescita in aprile (+9,2%) con 17.000 veicoli immatricolati, rispetto ai 15.562 dello stesso periodo 2019, anche in questo caso per il
confronto non significativo con l’aprile 2020. Secondo le stime del Centro Studi e Statistiche UNRAE, il 1° quadrimestre archivia una crescita del 2,1% con 63.000 veicoli commerciali
immatricolati, contro i 61.683 del gennaio-aprile 2019.
“Il contributo degli incentivi governativi introdotti con la Legge di Bilancio 2021, ed in particolare quello per le alimentazioni non elettriche, continua a incidere positivamente sui risultati del mercato - afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case Automobilistiche Estere.
Secondo le nostre valutazioni, infatti, quasi il 90% degli incentivi totali ha riguardato l’acquisto di veicoli di ultima generazione a minor impatto emissivo con motorizzazioni diverse da elettrico, ibrido o alternativo. Ne hanno beneficiato maggiormente i furgoni, che nel primo trimestre hanno recuperato quasi 3 punti di quota, tornando al 67% del mercato”.
“Vista la valenza del traposto merci cittadino e l’esigenza di rinnovo del parco circolante - conclude Crisci - continuiamo a ribadire l’urgente necessità di rifinanziare il fondo, andato
esaurito nel giro di pochissimi giorni, con incentivi mirati all’acquisto di veicoli commerciali con alimentazione non elettrica, a fronte di rottamazione”.
L’analisi della struttura del mercato del 1° trimestre (confrontata con il 2019 per il poco significativo paragone con il 2020 e con dati ancora suscettibili di leggeri aggiustamenti nei prossimi due mesi, a causa dei ritardi di immatricolazione), conferma un andamento positivo per i privati (+1,7%) che salgono al 23,1% di quota sul totale (+0,6 p.p.). In continua contrazione le autoimmatricolazioni che si fermano al 4,9% di penetrazione (-1,5 p.p.), con un calo in volume del 23,4%. Il noleggio a lungo termine in flessione del 10,6% scende al 21,1% di quota, nonostante l’andamento molto positivo delle Captive, mentre il breve termine recupera terreno (+9,4%),
guadagnando qualche decimale e arrivando al 5,1% del totale. Le società sperimentano il miglior incremento dei volumi (+5,6%) salendo al 45,8% di share (+2,8 p.p.).
Sotto il profilo delle alimentazioni, il benzina in calo del 40% perde 2 punti di quota, fermandosi al 3,2% del totale; il diesel con una leggera contrazione dei volumi copre l’86,4% del mercato (-1,5 p.p.). Stabile il Gpl al 2,3% di quota, mentre una contrazione di oltre la metà dei volumi, porta il metano all’1,9% di quota. Prosegue la forte crescita dei veicoli ibridi, al 5,3% del
mercato, mentre gli elettrici nel 1° trimestre arrivano a sfiorare l’1% di quota sul totale.
La CO2 media ponderata dei veicoli con ptt fino a 3,5t, calcolata con il nuovo ciclo WLTP, nel 1° trimestre si colloca su 192,3 g/km (non determinabile il dato dello stesso periodo 2019). 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
MAN / iF Design Award alla nuova generazione di autocarri del Leone tedesco http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MAN-iF-Design-Award-alla-nuova-generazione-di-autocarri-del-Leone-tedesco-15960.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MAN-iF-Design-Award-alla-nuova-generazione-di-autocarri-del-Leone-tedesco-15960.html La Nuova Generazione di Autocarri MAN si aggiudica due iF Design Award. La nuova MAN Truck Generation impressiona critici e clienti con il suo design eccezionale. La giuria dell’ambito iF Design Award, è rimasta positivamente colpita dalla funzionalità del design del nuovo TGX. Non solo il TGX; anche gli altri modelli della nuova gamma hanno suscitato l’attenzione dell’esperta giuria grazie ai raffinati materiali e le distintive colorazioni.
Entrando nel merito, TGX è stato premiato per le sue innovative funzionalità di bordo, il colore e le finiture. Dopo un Red Dot nel Red Dot Design Award e un premio Gold al German Design Award, la nuova MAN Truck Generation si aggiudica anche questi altri due premi prestigiosi.
Il numero di candidati in lizza per questa "kermesse" era elevato: i giurati hanno dovuto assegnare l'ambito marchio di qualità prendendo in esame quasi 10.000 candidature provenienti da 52 paesi. Nonostante la forte concorrenza, la nuova MAN Truck Generation ha convinto la giuria internazionale, composta da 98 esperti, grazie all’armonia dei materiali, dei colori e un design decisamente funzionale.  

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
NOKIAN TYRES / Iniziate prove pneumatici Premium nel Test Center di Santa Cruz de la Zarza http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/NOKIAN-TYRES-Iniziate-prove-pneumatici-Premium-nel-Test-Center-di-Santa-Cruz-de-la-Zarza-15959.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/NOKIAN-TYRES-Iniziate-prove-pneumatici-Premium-nel-Test-Center-di-Santa-Cruz-de-la-Zarza-15959.html Nokian Tyres ha iniziato le prove dei pneumatici nel nuovo Test Center di Santa Cruz de la Zarza, in Spagna.
Le 10 piste, all'interno di questo Test Center, vengono tutte utilizzate per testare gli pneumatici in condizioni estreme mentre la punta di diamante è la pista ovale di circa sette chilometri che circonda l’area.
“Tutti i nostri centri per i test rappresentano degli investimenti in innovazione, e l'espansione di queste attività è un grosso balzo in avanti per noi. Le piste versatili e le attrezzature moderne del Test Center in Spagna ci consentono di testare gli pneumatici sul bagnato e sull'asciutto, in modo che la pioggia battente o il caldo intenso non rappresentino alcuna sorpresa. Il Test Center in Spagna, insieme a quello invernale di Ivalo in Lapponia, porta la nostra capacità di test complessiva al più alto livello”. Queste le dichiarazioni del manager Olli Seppälä, Head of R&D.
Il Test Center permette all’azienda di velocizzare i cicli di sviluppo del prodotto e di rafforzare la propria posizione come produttore di pneumatici Premium. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
MERCEDES-BENZ VANS / Dal 1' luglio 2021 operativa una nuova struttura addetta alle vendite http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MERCEDES-BENZ-VANS-Dal-1-luglio-2021-operativa-una-nuova-struttura-addetta-alle-vendite-15958.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MERCEDES-BENZ-VANS-Dal-1-luglio-2021-operativa-una-nuova-struttura-addetta-alle-vendite-15958.html Mercedes-Benz Vans sta portando a termine un'operazione socio-finanziaria che dovrebbe portare alla fusione dell'area vendite con la filiale Europea. L'obiettivo è dare vita ad un unico reparto o unità.
Steffen Lucas (50) diventerà il capo dell'unità. In precedenza è stato responsabile delle vendite e del marketing nella regione Europa e contemporaneamente assumerà anche il ruolo di amministratore delegato presso Mercedes-Benz Sales Germany.
Il precedente amministratore delegato per il mercato tedesco era Jochen Dimter (59 anni), che lascia l'azienda su sua richiesta dopo oltre 34 anni di lavoro nel Gruppo. La Germania è il più grande mercato unico per i furgoni Mercedes-Benz. Più di un quarto delle vendite mondiali di furgoni con la Stella a Tre punte si realizzato in quel reparto vendite.
Negli ultimi anni, le stesse vendite sono aumentate continuamente. I sei anni di maggior successo nella storia di Mercedes-Benz Vans Germany sono stati raggiunti dal 2015 sotto la guida di Jochen Dimter.
La nuova struttura regionale sarà operativa a partire dal 1 ° luglio 2021. Per tre mesi, Steffen Lucas e Jochen Dimter lavoreranno insieme per attuare il cambiamento. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
IVECO / 40 S-Way NP 'ringiovaniscono' la flotta di Trasporti Lilliu http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/IVECO-40-S-Way-NP-ringiovaniscono-la-flotta-di-Trasporti-Lilliu-15957.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/IVECO-40-S-Way-NP-ringiovaniscono-la-flotta-di-Trasporti-Lilliu-15957.html Iveco amplia la flotta di Trasporti Lilliu, azienda di autotrasporto e logistica per il trasporto alimentare, con 40 S-WAY NP. I veicoli verranno impiegati per effettuare le consegne alla Grande Distribuzione organizzata (GDO) verso i principali punti vendita della Sardegna.
La fornitura prevede una prima trance di 20 veicoli che sono stati consegnati presso il concessionario Acentrass VI sul Molo Ichnusa di Cagliari. Il progetto comprende inoltre l’apertura della stazione LNG nella sede di Macchiareddu, che rappresenterà un fondamentale punto di forza per l’approvvigionamento dei mezzi pesanti.
I veicoli, modello AS440S46T/P 2 LNG, sono dotati di taratura Euro VI step D, Eco-fleet, Iveco HICruise, Hill Holder, Living Comfort Plus, Premium Style, Full Led e Driving Comfort Plus. Gli S-Way NP contribuiscono alla salvaguardia ambientale grazie alla loro impronta green e consentono di tutelare il pianeta senza rinunciare a un TCO altamente vantaggioso. Trasporti Lilliu Srl nasce dall’impegno del suo fondatore, Luigi Lilliu, che già dai primi anni ‘70 copre la distribuzione sul territorio regionale.
Negli anni, l’azienda si afferma anche nel trasporto intermodale in ambito nazionale e internazionale, grazie all’impegno svolto dal figlio, Massimo Lilliu e, nel 2015, Trasporti Lilliu si trasferisce nella nuova sede di Macchiareddu (CA). L’azienda si occupa di diversi settori dell’autotrasporto e della logistica, prestando particolare attenzione al mercato della distribuzione alimentare e GDO.  

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
CONTINENTAL / VDO, 'il tachigrafo intelligente che informa e fa risparmiare tempo' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CONTINENTAL-VDO-il-tachigrafo-intelligenti-che-informa-e-fa-risparmiare-tempo-15956.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CONTINENTAL-VDO-il-tachigrafo-intelligenti-che-informa-e-fa-risparmiare-tempo-15956.html Continental mette a disposizione un aggiornamento per il tachigrafo digitale intelligente. La nuova versione software 4.0e del DTCO offre prestazioni migliorate e facilità d'uso, semplificando il lavoro quotidiano per gli autisti.
Le aziende di trasporto che aggiornano i propri veicoli alla versione 4.0e del DTCO potranno godere di diversi benefici. Nuove funzioni, come ad esempio il riconoscimento automatico via satellite del paese in cui ci si trova, garantiscono un risparmio di tempo durante l’attività di guida. Inoltre, il nuovo contatore dell'orario di lavoro (Working Time Counter), insieme al già collaudato contatore dei tempi di guida (VDO Counter), offre una panoramica più completa per gli autisti. Sul display vengono visualizzati avvisi quando si superano le ore lavorative giornaliere o settimanali, riducendo il rischio di possibili violazioni e multe. Anche il lasso di tempo necessario per l’inserimento manuale delle attività è stato esteso a dieci minuti. Ciò offre agli autisti una maggiore flessibilità e aiuta a prevenire inserimenti errati. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
FORD / 'Uso auricolari a bordo? Molto più rischioso di quanto si possa pensare' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FORD-Uso-auricolari-a-bordo-Molto-piu-rischioso-di-quanto-si-possa-pensare-15955.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/FORD-Uso-auricolari-a-bordo-Molto-piu-rischioso-di-quanto-si-possa-pensare-15955.html Utilizzare gli auricolari per ascoltare musica o podcast può essere molto rilassante e permette spesso all’utente di godere delle migliori esperienze sonore senza alcuna interruzione. Inoltre, molte persone ritengono che l’utilizzo degli auricolari possa aiutarli a concentrarsi o a rilassarsi intervenendo, coprendoli, sui rumori di fondo e sulle eventuali distrazioni.
Tuttavia, indossare gli auricolari mentre si è in viaggio - come conducente, ciclista, driver di e-scooter o pedone - può anche essere pericoloso; in alcuni paesi è addirittura illegale. Un nuovo studio condotto da Ford ha evidenziato che le persone che indossano gli auricolari impiegano, in media, 4 secondi in più nell’identificare potenziali pericoli sulla strada, rispetto a coloro che non li indossano.
Per condurre la sperimentazione, Ford ha creato 8D, un’experience sonora altamente immersiva. Gli oltre 2.000 partecipanti coinvolti, provenienti da tutta Europa, sono stati collocati all’interno di una strada virtuale dove si è provveduto a misurarne i tempi di reazione in situazioni potenzialmente pericolose. Dopo aver intrapreso l'experience, la maggior parte di loro ha affermato che non avrebbe più indossato gli auricolari durante gli spostamenti.
La sperimentazione si inserisce nell’ambito della campagna Share The Road di Ford, ideata per promuovere una maggiore armonia ed empatia tra gli utenti della strada, con l’obiettivo di evidenziare l’importante ruolo che l’udito svolge nella nostra capacità di identificare e rispondere ai rischi della strada.
Lo studio condotto dall’Ovale Blu ha analizzato l’approccio alla strada in abbinamento alle abitudini di ascolto di oltre 2.000 persone provenienti da Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, approfondendone le diverse modalità di comportamento nei confronti dei rischi legati alla guida di un’automobile, nei tragitti in bicicletta, nei percorsi a piedi o alla guida di uno scooter.
La maggior parte di coloro che ha partecipato alla sperimentazione ha dichiarato di utilizzare gli auricolari mentre si trova in movimento: del 56% delle persone che hanno riferito di essere state coinvolte in un incidente, il 27% indossava gli auricolari al momento in cui si è verificato.
I partecipanti sono stati poi invitati a scaricare sui loro smartphone un’applicazione sviluppata ad hoc - Share The Road: Safe And Sound - per misurare l’impatto dell’utilizzo degli auricolari sulla loro capacità di reagire agli stimoli acustici.
L’app utilizza la tecnologia audio spaziale 8D sviluppata per coinvolgere i partecipanti in una vera e propria strada ricreata attraverso la realtà virtuale. Il suono direzionale è ottenuto grazie a un complesso processo di panning ed equalizzazione, consentendo all’applicazione di ricreare segnali sonori altamente realistici – come, per esempio, il sopraggiungere di un veicolo di soccorso.
I tempi di reazione dei partecipanti alle varie simulazioni sono stati misurati in tre diversi scenari, sia con la musica, sia senza. In media, i partecipanti con la musica in riproduzione sono stati più lenti di 4,2 secondi nell’identificare e reagire al pericolo.
Inoltre, i ricercatori hanno intervistato i partecipanti sia prima sia dopo l’experience 8D, in modo da poter evidenziare come questa fosse efficace nell’aumentarne la consapevolezza e mutare in meglio le loro abitudini stradali.
Prima dell’experience, il 44% dei partecipanti ha dichiarato che non avrebbe più indossato gli auricolari durante gli spostamenti, in seguito, il 58% si è impegnato a non indossarli mai più - con un aumento del 31%. Nel frattempo, la percentuale di coloro che hanno dichiarato di voler continuare a utilizzare regolarmente gli auricolari durante gli spostamenti è diminuita del 64%. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
CONFTRASPORTO / Paolo Uggè da il suo benvenuto ad ASSOFERR http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CONFTRASPORTO-Paolo-Ugge-da-il-suo-benvenuto-ad-ASSOFERR-15954.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CONFTRASPORTO-Paolo-Ugge-da-il-suo-benvenuto-ad-ASSOFERR-15954.html Nata 21 anni fa, nel 2000, dalla fusione di altre associazioni storiche presenti fin dagli anni ’50, ASSOFERR rappresenta un volume d’affari di 2,5 miliardi di euro con circa 4.400 dipendenti.
L’associazione annovera tra i suoi associati importanti società, anche multinazionali, tra detentori di carri merci, officine ed ECM (Soggetti Responsabili della Manutenzione), officine di manutenzione di rotabili, operatori del trasporto convenzionale ed intermodale, MTO (Multi Transport Operator).
Con l’ingresso in Conftrasporto, ASSOFERR allarga i suoi orizzonti e contribuisce a rafforzare il posizionamento della Federazione sui temi multimodali. “Siamo molto soddisfatti dell’ingresso di un’associazione così rilevante in seno alla nostra Confederazione – commenta il presidente di Conftrasporto Paolo Uggè – Questa realtà rappresenta una modalità fondamentale della logistica. Salutiamo il suo arrivo con particolare gioia perché avviene nell’anno europeo della ferrovia, e in vista di un evento molto partecipato come quello di Pietrarsa, voluto e ideato da ASSOFERR. In vista di questa ricorrenza, è importante il lavoro che effettueremo insieme – aggiunge Uggè - Questo ci consentirà di proseguire, sempre più forti, nel cammino di rappresentanza, guardando allo sviluppo del settore in tutte le sue modalità, e dando forma concreta a quel principio di transizione ‘green’ cui tutti aspiriamo. Con l’adesione di ASSOFERR, Conftrasporto si pone sempre più come l'unica rappresentanza di sistema del mondo del trasporto. Dopo la fase pandemica anche il mondo associativo dovrà mutare i propri orizzonti e puntare a dare rappresentanza per attività complessiva anziché rispetto alla dimensione aziendale".
“Siamo orgogliosi e contenti di questo nuovo percorso avviato in seno a Conftrasporto, sempre più convinti dell’importante ruolo che può svolgere il trasporto ferroviario merci sia esso intermodale che convenzionale, a supporto dell’industria e della distribuzione”, afferma il vicepresidente di Conftrasporto, Guido Gazzola. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 May 2021 00:00:00 +0200
DACHSER FOOD LOGISTICS / Aperta una nuova sede nell'area di Milano http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DACHSER-FOOD-LOGISTICS-Aperta-una-nuova-sede-nell-area-di-Milano-15953.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DACHSER-FOOD-LOGISTICS-Aperta-una-nuova-sede-nell-area-di-Milano-15953.html DACHSER Food Logistics ha aperto una nuova sede a Massalengo, in Lombardia. La vicinanza della nuova sede all'autostrada A1 offre ai produttori alimentari un collegamento veloce con tutte le zone d'Italia e con l'intera Europa.
Come primo polo economico d'Italia, la Lombardia è sede di una fiorente industria di produzione alimentare.
La nuova sede di DACHSER a Massalengo opera innanzitutto come ufficio vendite e servizi per i produttori e gli esportatori locali mentre un partner si occupa della movimentazione delle merci.
Ottimizzare l’import e l’export- La nuova filiale in Lombardia significa tempi di consegna e ritiro più brevi nella regione. Questo ottimizzerà il successivo trasporto delle merci sul territorio italiano, così come l’import e l’export. La sede è collegata all’European Food Network attraverso l'hub europeo Food Logistics di Francoforte e attraverso collegamenti diretti in diversi paesi. Di conseguenza, l'Italia e altri 33 paesi europei possono beneficiare di brevi tempi di transito.
DACHSER Food Logistics è presente sul mercato italiano dal 2010. Nel 2017, ha acquisito il suo partner Papp Italia e dal 2018 opera con il nome DACHSER Italy Food Logistics.
La sua sede italiana e il transit terminal centrale si trovano vicino Verona, da qui le merci vengono quotidianamente instradate verso l'hub europeo Food Logistics di Francoforte ma anche verso la Francia e altri terminal della rete, più volte alla settimana.
DACHSER ha già una filiale a Taranto (Puglia), il cui compito principale è quello di organizzare carichi completi per l'Italia e per l’export. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
TRASPORTI / Italia- Francia, primo accordo transfrontaliero per la sicurezza http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/TRASPORTI-Italia-Francia-primo-accordo-transfrontaliero-per-la-sicurezza-15952.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/TRASPORTI-Italia-Francia-primo-accordo-transfrontaliero-per-la-sicurezza-15952.html L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA) e l’Etablissement Public de Sécurité Ferroviaire (EPSF), due giorni fa hanno siglato il primo accordo in Europa per la collaborazione transfrontaliera in materia di sicurezza ferroviaria, in applicazione del IV pacchetto ferroviario, introdotto con le direttive europee 2016/797 e 2016/798.
L’accordo, sottoscritto dal Direttore di ANSFISA, Fabio Croccolo (nella foto), e dal Direttore Generale di EPSF, Laurent Cebulski (nella foto), mira ad organizzare la cooperazione tra le due autorità nazionali con l’obiettivo di snellire le procedure per le autorizzazioni e la supervisione degli operatori ferroviari e dei veicoli che effettuano servizi sulle linee ferroviarie tra Italia e Francia.
L’accordo disciplina i principi della cooperazione tra i due enti per le emissioni del certificato di sicurezza unico sulle tratte transfrontaliere, per le autorizzazioni per la messa in servizio di veicoli ferroviari che operano sulle linee tra Italia e Francia, per i processi di rilascio delle autorizzazioni di sicurezza ai gestori delle infrastrutture per le sezioni transfrontaliere, per la supervisione sulle imprese ferroviarie nei rispettivi territori e relativamente alle sezioni transfrontaliere.
È previsto inoltre lo scambio di buone pratiche e di esperienze specifiche tra le due amministrazioni al fine di sostenere il miglioramento continuo delle prestazioni di sicurezza del sistema ferroviario. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
MERCEDES-BENZ TRUCKS / Rifornimento carburante, il conto? Paga Actros http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MERCEDES-BENZ-TRUCKS-Rifornimento-carburante-il-conto-Paga-Actros-15951.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/MERCEDES-BENZ-TRUCKS-Rifornimento-carburante-il-conto-Paga-Actros-15951.html Mercedes-Benz Trucks sta compiendo un altro passo importante nella digitalizzazione dei suoi veicoli. Nei test pratici, i camion Actros utilizzati hanno per la prima volta pagato automaticamente il carburante presso le stazioni di servizio Shell a Stoccarda, in Germania.
Gli esperti di Mercedes-Benz Trucks e Shell hanno installato un nuovo prototipo di Truck-ID digitale, precedentemente presentato sul cruscotto del camion e combinato con un prototipo di carta carburante digitale abilitato dalla tecnologia, API Shell SmartPay.
Il Truck-ID funziona come una carta d'identità integrata, quindi le transazioni vengono assegnate in modo univoco al veicolo e firmate automaticamente dal veicolo stesso. Shell SmartPay API funziona come un trasmettitore di dati - API sta per Application Programming Interface - e consente la digitalizzazione delle carte carburante e dei pagamenti per il carburante sui siti Shell attraverso i sistemi computerizzati, installati a bordo dei camion.
Gli Actros utilizzati nei test sono normali veicoli di serie il cui software è stato integrato per includere le funzioni di autorizzazione del servizio di pagamento. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
ISTOBAL / Con nuovo portale di lavaggio si riduce il 35 per cento di consumo elettrico http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/ISTOBAL-Con-nuovo-portale-di-lavaggio-si-riduce-il-35-per-cento-di-consumo-elettrico-15950.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/ISTOBAL-Con-nuovo-portale-di-lavaggio-si-riduce-il-35-per-cento-di-consumo-elettrico-15950.html Istobal HW’Compak ottimizza inoltre l'utilizzo d'acqua risparmiando 30 litri per lavaggio standard di rimorchi di 18 m grazie all'installazione di elettrovalvole indipendenti.
Dispone di innovativi optional per l'automatizzazione del lavaggio che consentono di dimezzare i tempi di pulizia e di controllare i consumi di energia, acqua e prodotti chimici.
Consente di lavare un camion, di lunghezza massima anche fino a 18 m, e impiegando un programma completo in soli 12 minuti. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
DHL / Insieme a Gruppo Deutsche Post per accelerare processo di decarbonizzazione http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DHL-Insieme-a-Gruppo-Deutsche-Post-per-accelerare-processo-di-decarbonizzazione-15949.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/DHL-Insieme-a-Gruppo-Deutsche-Post-per-accelerare-processo-di-decarbonizzazione-15949.html Il Gruppo Deutsche Post DHL, una delle realtà più importanti dell’industria logistica, spinge l’acceleratore sul tema della decarbonizzazione e prevede un investimento di 7 miliardi di euro nei prossimi dieci anni per ridurre le emissioni di CO2: la ricerca di carburanti alternativi per il settore aereo e marittimo, l’aumento di veicoli elettrici a emissioni zero e la riqualificazione e progettazione di nuovi edifici a basso impatto ambientale sono i principali obiettivi dell’investimento. DHL Global Forwarding, la divisione del gruppo specializzata nel trasporto merci globale, spiega quali azioni sono necessarie per una logistica sostenibile, dallo sviluppo e utilizzo di nuovi biocarburanti alla stretta di nuove partnership per ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente.
Il DHL Global Connectedness Index 2020 testimonia un mondo sempre più globalizzato in cui, nonostante la pandemia, il commercio globale ha ripreso a crescere e la globalizzazione è ormai un fattore chiave per assicurare i mezzi di sussistenza alle persone. I flussi commerciali internazionali tengono viva l’economia mondiale, ma dall’altra parte, la tendenza al rialzo del trasporto marittimo e aereo rappresenta una minaccia sempre maggiore per l’ambiente e la salute umana. Uno studio del Parlamento Europeo stima che il trasporto aereo e marittimo produrranno rispettivamente il 22% e il 17% delle emissioni globali di CO2 nel 2050 (il 40% se considerati insieme).
Sette miliardi per carburanti sostenibili, mobilità elettrica e edifici a basso impatto ambientale- Nell’impegno contro il cambiamento climatico, il Gruppo Deutsche Post DHL si pone obiettivi ambiziosi. Gli esperti di DHL prevedono 46 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio nel 2030 se non si adottano subito nuove misure. Nel 2020, le emissioni di carbonio prodotte toccavano i 33 milioni di tonnellate; oggi, l’azienda si impegna a ridurre ulteriormente le emissioni annuali di CO2 a meno di 29 milioni di tonnellate entro il 2030, nonostante l’inversione di tendenza che riguarda le attività logistiche di tutto il mondo.
Con questo obiettivo, il gruppo ha stanziato 7 miliardi di euro. Per le brevi distanze e le consegne dell’ultimo miglio, DHL continua a portare avanti l’elettrificazione dei veicoli. Entro il 2030, il 60% dei veicoli utilizzati per le consegne last mile in tutto il mondo sarà alimentato elettricamente per un totale di oltre 80mila veicoli elettrici sulla strada (il 18% nel 2020). 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
KRONE / Mega Liner, 'rimorchio sempre in evoluzione' http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/KRONE-Mega-Liner-rimorchio-sempre-in-evoluzione-15948.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/KRONE-Mega-Liner-rimorchio-sempre-in-evoluzione-15948.html "Evoluzione invece di rivoluzione". Negli ultimi anni, Krone ha gradualmente rinnovato il suo Mega Liner.
Il risultato è che, oggi, abbiamo a disposizione un veicolo che, in fatto di capienza, offre diverse tipologie di volume e che offre alle singole aziende di trasporto numerosi vantaggi.
1- Carico utile massimo: la tara è inferiore a 6.500 kg, nella versione Ultra-Light anche inferiore a 5.900 kg; 2- Facile regolazione dell'altezza: grazie al nuovo design del tetto, Il tetto sollevabile, dotato anche di funzione idraulica, può essere aperto e chiuso fino a 500 mm senza alcuno sforzo; 3- Comoda movimentazione: con la tenda di fissaggio del carico "Safe Curtain" per operazioni di carico e scarico particolarmente veloci e sicure durante i trasporti di volume di carico elevati e in tratte a lungo raggio; 4- Estrema versatilità: grazie al sofisticato sistema modulare, il Mega Liner può essere adattato a numerose esigenze individuali; dalla capacità di trasporto piggyback all'ampliamento idraulico; 5- Lunga durata: le funzioni e l'efficienza del telaio KTL plus garantiscono una protezione dalla corrosione particolarmente elevata. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
IIA / Fornitura di 15 Citymood CNG a Tiemme Spa http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/industria-italiana-autobus-citymood-tiemme-maggio-2021-15947.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/industria-italiana-autobus-citymood-tiemme-maggio-2021-15947.html Industria Italiana Autobus si è aggiudicata la fornitura di 15 autobus Citymood 10 metri alimentati a gas naturale compresso alla società Tiemme Spa (Toscana Mobilità) che gestisce i servizi di trasporto pubblico locale nelle province di Arezzo, Grosseto e Siena e nel comprensorio di Piombino. Citymood è il fiore all’occhiello di Industria Italiana Autobus, nella cui gamma figura anche la ver-sione alimentata a metano liquido del popolare bus “made in Italy”. Con la famiglia Menarini City-mood, IIA risponde in modo completo alle esigenze del trasporto urbano ed extraurbano, affiancan-do alla motorizzazione diesel la valida alternativa del gas naturale, in un’ottica di concreta promo-zione della mobilità sostenibile come parte integrante della strategia di sviluppo di IIA. Nella confi-gurazione a gas naturale, Citymood può viaggiare a biometano, assicurando la chiusura del ciclo energetico in chiave di eco-sostenibilità e sfruttando proficuamente l’energia derivante dagli scarti agricoli e dai rifiuti urbani, con un quasi azzeramento di CO2 e la riduzione di emissioni di partico-lato e NOx oltre che un minor costo del carburante. Il veicolo si distingue anche per la piena acces-sibilità, che, grazie al pianale integralmente ribassato permette il trasporto anche di passeggeri a ri-dotte capacità motorie.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
THERMO KING / Testato e approvato carburante diesel non fossile HVO http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/THERMO-KING-Testato-e-approvato-carburante-diesel-non-fossile-HVO-15946.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/THERMO-KING-Testato-e-approvato-carburante-diesel-non-fossile-HVO-15946.html Thermo King, leader nelle soluzioni per il controllo della temperatura nei trasporti e marchio di Trane Technologies, ha annunciato di aver approvato l'uso del carburante diesel non fossile HVO (Hydrotreated Vegetable Oil, olio vegetale idrotrattato) come carburante alternativo più sostenibile per alimentare le unità di refrigerazione di autocarri e semirimorchi. L'utilizzo di HVO biodegradabile al posto del diesel tradizionale consente di ridurre fino al 90% le emissioni di gas serra e l'inquinamento da particolato del motore, a parità di prestazioni. Thermo King ha testato a fondo il biodiesel HVO nelle sue unità per autocarri e semirimorchi su strada e ha condotto test di resistenza nel suo laboratorio nello stabilimento di produzione di Galway, in Irlanda. I risultati hanno mostrato che le prestazioni delle unità non risultano compromesse anche a temperature ambientali molto basse. Il biodiesel HVO può essere utilizzato in sostituzione di o miscelato con diesel normale, senza necessità di modifiche al motore dell'unità o intervalli di manutenzione più frequenti. Questo passo avanti di Thermo King fa parte delle azioni intraprese da Trane Technologies nell'ambito degli impegni per la sostenibilità 2030, compresa la "sfida del gigaton", ovvero l'impegno a ridurre le emissioni dei clienti di un miliardo di tonnellate.
 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
LC3 TRASPORTI / Il brand entra nel programma ‘Drive Sweden’ per la sostenibilità economica e ambientale http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/LC3-TRASPORTI-Il-brand-entra-nel-programma-Drive-Sweden-per-la-sostenibilita-economica-e-ambientale-15945.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/LC3-TRASPORTI-Il-brand-entra-nel-programma-Drive-Sweden-per-la-sostenibilita-economica-e-ambientale-15945.html Continua l’impegno di LC3 Trasporti verso un trasporto merci su gomma all’insegna della sostenibilità economica, ambientale e sociale. Un processo iniziato nel 2011, che posiziona l’azienda come leader all’avanguardia nell’utilizzo di risorse energetiche come il Biometano gassoso (Bio-CNG) e liquefatto (Bio-LNG) per la movimentazione ecologica della propria flotta e l’Azoto liquido (N 2) per la refrigerazione dei semirimorchi. Queste sono le condizioni che hanno permesso al gruppo di attrarre l’attenzione anche oltre confine. LC3 Trasporti è infatti l’unica azienda italiana di trasporto merci a far parte del programma Drive Sweden: il progetto nazionale svedese d’innovazione strategica dedicato alla mobilità sostenibile di persone e merci finanziato da Vinnova, il Consiglio svedese per la ricerca Formas e l’Agenzia svedese per l’energia. L’impegno assunto da Drive Sweden riguarda la volontà della Svezia di avere un ruolo di primo piano nella creazione di un sistema di mobilità del futuro, creando le condizioni per poter sviluppare nuove soluzioni di trasporto attraverso partnership tra soggetti intersettoriali che possano apportare valore aggiunto e contribuire al raggiungimento di visioni e obiettivi. Ed è con questi presupposti che LC3 Trasporti è stata selezionata per entrare a far parte di questo importante programma di rinnovamento messo in atto dalla nazione scandinava, grazie alla sua esperienza nell’utilizzo di risorse energetiche sostenibili. LC3 Trasporti è, infatti, la prima azienda italiana a utilizzare Azoto liquido (N 2) per la refrigerazione dei propri mezzi, il Biometano gassoso (Bio-CNG) e liquefatto (Bio-LNG) per alimentare i propri mezzi. Risorse 100% sostenibili che contribuiscono considerevolmente al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Unione Europea per una riduzione significativa delle emissioni inquinanti derivanti da combustibili fossili entro il 2030.
 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
SDAG / La pandemia non fermano il Polo agroalimentare e il Terminal di Gorizia http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/SDAG-La-pandemia-non-fermano-il-Polo-agroalimentare-e-il-Terminal-di-Gorizia-15944.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/SDAG-La-pandemia-non-fermano-il-Polo-agroalimentare-e-il-Terminal-di-Gorizia-15944.html Si conclude positivamente il 2020 per Interporto Gorizia-Sdag e il 2021 sta già crescendo ulteriormente in diversi settori, tra cui soprattutto l’agroalimentare e le aree di sosta per mezzi pesanti, a cui si devono aggiungere nuovi progetti già in fase di realizzazione in particolare per l’intermodalità. “Il primo trimestre 2021 ha registrato, infatti, un ulteriore incremento soprattutto nell’area agroalimentare e nelle aree di sosta, con un aumento di movimentazione delle “palette” del +39,7% rispetto al primo trimestre 2020”, afferma l’amministratore unico di SDAG, Giuliano Grendene.
L’ investimento di circa 4 milioni di euro nell’ambito della Convenzione Regione Friuli-Venezia Giulia-Interporto Gorizia per l’attuazione degli accordi internazionali di Osimo, ha permesso a SDAG di offrire nell’anno del Covid-19 i nuovi servizi di GoFoodLog (Gorizia Food Logistic), un complesso specializzato nella logistica agroalimentare del fresco e del freddo che ha completato la piattaforma logistica regionale. “Il risultato nel 2020 è stato ottimo – sottolinea Grendene - con quasi 32.000 palette movimentate nelle celle frigorifere, di cui più di 9.000 (129 container) in forza della collaborazione con lo scalo portuale di Trieste, portando ad un aumento del quasi 37% rispetto all’anno 2019”.
Nel periodo pandemico si conferma in positivo il trasporto merci e l’alimentare- Le conseguenze della pandemia da Covid-19 sull’economia variano molto da un comparto all’altro, ma è evidente come il settore della logistica e in particolare il trasporto merci e l’alimentare, proprio nel 2020, vedano un segno positivo. Risulta essere un punto di forza lo stoccaggio di prodotti di originale animale che SDAG ha già ottenuto negli ultimi anni, a cui si aggiunge la recente richiesta di abilitazione per divenire Punto di Controllo e Centro ispettivo PCF per i prodotti di origine non animale per il consumo umano e sui materiali destinati al contatto con gli alimenti. Tale riconoscimento consentirebbe, infatti, agli operatori del settore logistico regionali specializzati nelle operazioni di importazione di merci sottoposte a controllo sanitario e frontaliero di mantenere e consolidare i propri traffici.
Prosegue l’iter realizzativo della Lunetta ferroviaria; Sdag, insieme al Comune di Gorizia, ha lavorato e sta operando molto su più fronti, in particolare anche nell’intermodalità che per l’interporto diviene strategica.
L’intervento da 12 milioni euro di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) serve alla realizzazione del nuovo collegamento della linea nazionale Udine-Gorizia-Monfalcone con l’attuale linea internazionale Gorizia -Nova Gorica, e consentirà ai treni merci il collegamento diretto da Trieste/Venezia alla linea per la Slovenia (e viceversa) senza necessità di inversione di marcia a Gorizia, permettendo dunque di collegare in maniera più veloce ed efficiente il terminal Sdag con gli scali portuali di Trieste e Monfalcone. “Con tali obiettivi – indica ancora Grendene - Sdag sta collaborando molto negli ultimi anni con l’Autorità di Sistema del Mare Adriatico Orientale nella creazione di una strategia di ampio spettro, per lo sviluppo del sistema intermodale regionale”.
 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Wed, 12 May 2021 00:00:00 +0200
CEVA LOGISTICS / Al via interventi per migliorare efficienza energetica delle strutture http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CEVA-LOGISTICS-Al-via-interventi-per-migliorare-efficienza-energetica-delle-strutture-15943.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/CEVA-LOGISTICS-Al-via-interventi-per-migliorare-efficienza-energetica-delle-strutture-15943.html CEVA Logistics Italia ha recentemente attuato una serie di interventi volti a migliorare l'efficienza energetica delle proprie strutture logistiche, nell'ambito di un più ampio piano a lungo termine per la sostenibilità ambientale.
Il player logistico si impegna globalmente ad operare in modo sostenibile, un impegno che è visibile in ogni fase della catena del valore e si concretizza in iniziative concrete.
A livello locale, tutti i team sono impegnati: CEVA Logistics Italia, consapevole dell'importanza dell'efficienza energetica nei magazzini logistici dal punto di vista dell'impatto ambientale, ha recentemente realizzato una serie di azioni in questa direzione.
Innanzitutto, l'azienda ha deciso di rivolgersi a uno dei leader del settore, Enerqos Energy Solutions con cui collabora dal 2015 per capire quali misure adottare per limitare i consumi energetici legati ai magazzini.
Un audit energetico è stato condotto presso sei impianti (Martinengo, Pognano, Pontedera, Somaglia, Stradella Libro, Stradella Pharma), attraverso 105 contatori che hanno consentito il monitoraggio dei consumi delle principali utenze. Gli esiti dello studio hanno portato CEVA ed Enerqos a realizzare un relamping a LED nei tre impianti di Pognano, Martinengo (in questi due casi anche grazie alla collaborazione del proprietario degli impianti Kryalos SGR e il suo advisor Logicor Italia) e Somaglia (una superficie di circa 250.000 mq). Successivamente, grazie alla partnership tra CEVA Logistics, Enerqos e il proprietario dello stabilimento Prologis, è stato installato un impianto fotovoltaico presso lo stabilimento di Somaglia (Lodi), in grado di produrre fino a 1.350.000 kWh/anno.
In entrambi i casi si sono avuti dei risparmi: il relamping ha permesso un risparmio energetico annuo di circa 2.250.000 kWh e una quantità totale di CO2 non emessa pari a 1.200 tonnellate, mentre l'impianto fotovoltaico un risparmio di energia elettrica pari a 1.200.000 kWh/anno e circa 700 tonnellate di CO2.
Questi interventi vanno ad aggiungersi alle azioni che l'azienda sta portando avanti già da tempo: negli ultimi anni, infatti, CEVA Logistics e le proprietà di riferimento hanno messo a disposizione i propri stabilimenti di Pognano, Martinengo, San Pietro Mosezzo, Monselice e Stradella per l'installazione di impianti fotovoltaici a servizio della rete nazionale.

 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 May 2021 00:00:00 +0200