Il Mondo dei Trasporti Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto http://www.ilmondodeitrasporti.com Fri, 14 Jun 2024 00:00:00 +0200 ANFIA Crescono a maggio autocarri e autobus, mentre tornano in negativo i veicoli trainati http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/anfia-crescono-a-maggio-autocarri-e-autobus-mentre-tornano-in-negativo-i-veicoli-trainati--22032.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/anfia-crescono-a-maggio-autocarri-e-autobus-mentre-tornano-in-negativo-i-veicoli-trainati--22032.html È in leggera crescita il mercato degli autocarri a maggio 2024, mentre i veicoli trainati invertono la tendenza e tornano in flessione. Infine, prosegue nel mese il trend positivo degli autobus, con un rialzo a doppia cifra.

Analizzando nel dettaglio il mercato di maggio 2024, nel mese sono stati rilasciati 3.099 libretti di circolazione di nuovi autocarri (+4,4% rispetto a maggio 2023) e 1.312 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (-10,6%), suddivisi in 130 rimorchi (-17,2%) e 1.182 semirimorchi (-9,8%).

Nei primi cinque mesi del 2024 si contano 13.334 libretti di circolazione di nuovi autocarri, il 7,6% in più rispetto ai primi cinque mesi del 2023, e 5.724 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (-18,3% rispetto a gennaio-maggio 2023), così ripartiti: 576 rimorchi (+3,6%) e 5.148 semirimorchi (-20,2%).

Per gli autocarri, nei primi cinque mesi del 2024, tutte e quattro le aree geografiche del Paese presentano una variazione positiva: +11,4% il Nord-Est, +9,5% l’area Sud e Isole, +4,8% il Nord-Ovest e +2,6% le regioni del Centro.

Per classi di peso, i veicoli sopra le 3,5 e fino a 5 tonnellate registrano nuovamente la crescita più significativa (+138,9%), seguiti dai veicoli sopra le 12,5 e sotto le 16 tonnellate (+22,5%), dai veicoli pesanti da 16 tonnellate in su (+6,8%) e, infine, dai veicoli sopra le 5 e fino a 8 tonnellate (+5,5%). Restano, invece, pressoché stabili i veicoli sopra le 8 e fino a 12,5 tonnellate (-0,4%).

Sempre a gennaio-maggio 2024, gli autocarri rigidi risultano in crescita dell’11,9%, mentre i trattori stradali chiudono a +4,1%. Nello stesso periodo, crescono i veicoli da cantiere (+27,8%) e mantengono una variazione positiva anche i veicoli stradali (+5,6%).

Analizzando il mercato per alimentazione, nei primi cinque mesi del 2024 la quota di mercato dei veicoli alimentati a gas risulta del 2% (era dell’1,7% a gennaio-maggio 2023), per un totale di 262 unità, mentre gli autocarri elettrici e ibridi gasolio/elettrico rappresentano lo 0,9% del totale (era lo 0,8% a gennaio-maggio 2023).

In riferimento ai veicoli trainati, nei primi cinque mesi del 2024 tutte le aree geografiche registrano una flessione: più lieve nell’area del Sud e Isole (-1,2)% e nelle regioni del Centro (-6%), mentre calano a doppia cifra il Nord-Ovest (-32,3%) e il Nord-Est (-27,6%).

Le marche estere totalizzano 3.206 libretti di circolazione a gennaio-maggio 2024 (-25,1%); variazione negativa, più contenuta, anche per le marche nazionali (-7,7%), con 2.518 libretti.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Fri, 14 Jun 2024 00:00:00 +0200
INTERMODALITA' Nei primi tre mesi del 2024 aumentato il traffico ferroviario nell'Interporto di Nola http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/intermodalita-nei-primi-tre-mesi-del-2024-aumentato-il-traffico-ferroviario-nellinterporto-di-nola-22031.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/intermodalita-nei-primi-tre-mesi-del-2024-aumentato-il-traffico-ferroviario-nellinterporto-di-nola-22031.html Continua, anche nei primi mesi del 2024, la crescita dell’attività intermodale dell’Interporto di Nola. Dopo una fase di stasi, nel 2023 ed in questi primi mesi del 2024, sono stati attivati, e successivamente anche potenziati, nuovi servizi intermodali da parte di operatori del settore che in precedenza non si attestavano su Nola-Interporto.

In ragione di ciò il 2023 si è chiuso con un +7.4% del traffico ferroviario. Una tendenza confermata anche nel primo trimestre 2024: per quel che riguarda il trasporto su ferro, infatti, nei primi tre mesi di quest’anno è stato registrato un incremento tendenzialmente in linea, rispetto allo stesso periodo nel 2023.

Il traffico di provenienza marittima, nel 2023, ha registrato un calo: tale decremento si spiega con la paralisi iniziale ed il seguente rallentamento dei traffici dal Far East a seguito delle vicende geopolitiche nel Medio Oriente. Tale calo, tuttavia, è stato ampiamente compensato dall’incremento del traffico di provenienza terrestre, che porta il numero complessivo dei pezzi (ctr e casse mobili), nel 2023, a superare quello registrato nel 2022.

In relazioni alle movimentazioni all’interno del terminal (di derivazione ferroviaria o su gomma), il 2023 ha fatto registrare un incremento, sia in termini di teu (container) di ca. 11% che di UTI (unità di trasporto intermodale) ca. 4%.

Per quanto riguarda il traffico su gomma, nel corso del 2023 si è registrato un incremento vicino al 10% del numero di automezzi in ingresso/uscita all’interporto di Nola. Questo incremento è da attribuirsi, alle attività della Dogana e, soprattutto, all’insediamento nell’interporto di nuovi operatori, che ha portato l’occupancy al 96%. Ovviamente, questo dato si riflette sul volume di merce movimentate nell’interporto di Nola, che ha raggiunto quasi i 6 milioni di tonnellate (5.952.011).

Alfredo Gaetani, Presidente Interporto Campano S.p.A.: “L’Interporto di Nola, con il suo Terminal Intermodale, si sta adoperando con una grande flessibilità operativa per capitalizzare le opportunità emergenti. Inoltre, il nostro hub è ben posizionato per emergere come un polo intermodale di riferimento nel Sud Italia, offrendo soluzioni innovative e affidabili per le esigenze di trasporto del futuro. Tramite la TIN – Terminal Intermodale Nola, che già accoglie i principali player del mercato ferroviario italiano, l’Interporto di Nola è pronto ad attrarre partner e clienti internazionali interessati realmente a cogliere l’opportunità dell'intermodalità”.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 Jun 2024 00:00:00 +0200
GREEN PLANET LOGISTICS Con l'arrivo di Bordignon, salgono a 13 le aziende che formano la prima Rete di Imprese multimodale italiana http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/green-planet-logistics-bordignon-13-aziende-rete-imprese-multimodale-italiana-22030.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/green-planet-logistics-bordignon-13-aziende-rete-imprese-multimodale-italiana-22030.html Entra ufficialmente nella Rete Green Planet Logistics l'azienda torinese Bordignon S.r.l., facendo così salire a 13 il numero delle aziende che costituiscono la prima Rete di Imprese multimodale italiana.

Sono passati quasi due anni dalla sua costituzione, e la struttura del gruppo conta già oltre 1.100 veicoli di varie tipologie, impiegati in una offerta di servizi che vanno dai trasporti stradali a quelli intermodali sia nazionali che internazionali, alle spedizioni espresse di pallet e collettame, alla logistica integrata, oltre che ai trasporti specializzati come: refrigerati, eccezionali e sollevamenti oltre che al trasporto di merci pericolose in regime ADR ed ai rifiuti, tutti dotati di rilevamento satellitare e motorizzazioni a basso impatto ambientale, per soddisfare le più attente esigenze della Clientela.

L’attenta selezione delle Imprese che ne fanno parte, basata sulla solidità patrimoniale, sul personale dipendente diretto e qualificato, e su rigidi parametri di rispetto della legalità, rappresentano una reale garanzia di qualità del servizio in un panorama complesso come quello della Logistica Italiana.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 14 Jun 2024 00:00:00 +0200
INTERACT ANALYSIS Costi carburante e infrastrutture sfide da superare per la crescita dell'idrogeno http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/interact-analysis-costi-carburante-e-infrastrutture-sfide-da-superare-per-la-crescita-dellidrogeno-22029.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/interact-analysis-costi-carburante-e-infrastrutture-sfide-da-superare-per-la-crescita-dellidrogeno-22029.html L'industria globale dei motori a combustione interna a idrogeno (H2 ICE) sta mostrando segni di crescita, ma deve superare una serie di ostacoli chiave per poter vedere una diffusione su larga scala dei veicoli, secondo una ricerca di Interact Analysis. Lo specialista in intelligence di mercato afferma nel suo rapporto "Hydrogen ICE – 2024" che gli ostacoli principali che impediscono al settore di prosperare sono l'alto costo del carburante e la carenza di infrastrutture adeguate per supportare l'espansione del mercato.

Interact Analysis riporta che il settore sta iniziando a espandersi, sebbene lentamente, e prevede che il numero di nuovi veicoli H2 ICE registrati annualmente raggiungerà i 13.150 nel 2030, una piccola proporzione rispetto ai milioni di veicoli venduti ogni anno, con un aumento più marcato a oltre 100.000 all'anno entro il 2040.

Oltre ai problemi legati all'alto costo del carburante e alla mancanza di infrastrutture, ci sono una serie di sfide ingegneristiche che ostacolano l'adozione diffusa dei veicoli a motore a combustione interna a idrogeno. Le più significative di queste sono la precombustione (che colpisce in particolare i motori a iniezione nel collettore) e la scarsa durata degli iniettori a causa della mancanza di lubrificazione, che attualmente è appena superiore alle 1.000 ore.

Tuttavia, l'ultimo rapporto di Interact Analysis sul mercato dei motori a combustione interna a idrogeno, intitolato "Una valutazione delle opportunità per la tecnologia dei motori a combustione interna a idrogeno nelle applicazioni di trasporto", rivela che gli esperti credono che siano possibili o siano già stati raggiunti importanti sviluppi tecnologici per affrontare le principali sfide ingegneristiche. Questi includono la precombustione e la scarsa durata degli iniettori, così come altri problemi come perdite, fragilità dei materiali e la necessità di riprogettazioni dei motori. Infatti, c'è un obiettivo a lungo termine di ridurre il costo di un iniettore, che attualmente è di circa 1.000 dollari, a circa 100 dollari.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
SACA Bilancio 2023 coi fiocchi: numeri migliori del periodo pre-covid http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/saca-bilancio-2023-coi-fiocchi-numeri-migliori-del-periodo-pre-covid-22028.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/saca-bilancio-2023-coi-fiocchi-numeri-migliori-del-periodo-pre-covid-22028.html Grande soddisfazione in SACA per il bilancio di esercizio 2023, approvato di recente dall’assemblea dei soci con un fatturato che supera i 62 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al 2019, ossia l’anno precedente alla diffusione del Covid che tanti problemi e limitazioni ha creato alla Cooperativa bolognese operante nel trasporto persone (autonoleggio con conducente di auto, pullman e furgoni, e trasporto pubblico locale).

“Questi risultati dimostrano tutta la resilienza e la lungimiranza della nostra Cooperativa, che con l’esercizio 2023 consolida la sua situazione finanziaria e patrimoniale dopo un periodo di inevitabile riassestamento a seguito del Covid. Siamo pronti per investimenti in progetti innovativi per una mobilità sempre più sostenibile dei nostri territori” dichiara il presidente di SACA Alessio Passini.

Un grande traguardo, insomma, raggiunto anche grazie ad alcuni investimenti mirati che hanno dato i loro frutti. Nel corso degli ultimi anni SACA, Cooperativa aderente a Confcooperative e attiva nel trasporto pubblico locale in Emilia-Romagna e Liguria, ha infatti consolidato l’attività logistica di prossimità attraverso infrastrutture che hanno reso gestibile ogni tipo di merce. “L’ampliamento dell’apparato logistico è stata una sfida vinta, perché ha aumentato la nostra già variegata offerta - sottolinea Passini -. I prossimi anni ci dovranno vedere protagonisti in termini di qualità e professionalità in un mercato che troppo spesso tende al massimo ribasso, a volte con comportamenti poco etici”. 

Ma le attività del Gruppo SACA non finiscono qui. Dal 2017 la cooperativa partecipa con grande convinzione al progetto “Insieme per il Lavoro” promosso da Comune, Città Metropolitana e Arcidiocesi di Bologna insieme alla Regione, e lo fa sostenendo un corso rivolto in primis a disoccupati o persone in cerca di lavoro, per il conseguimento della patente e del certificato di qualificazione per la guida dei mezzi pesanti nel trasporto persone. “Questo progetto è un nostro cavallo di battaglia perché permette a molte persone di trovare un nuovo modo di rientrare nel mondo del lavoro - spiega Passini -. La nostra Cooperativa aderisce a ‘Insieme per il Lavoro’, il servizio gratuito sostenuto dagli Enti locali e dalle realtà no profit del territorio che accompagna chi è alla ricerca di un’occupazione, aperto a tutti i residenti dell’area metropolitana. Tale servizio coinvolge più di 600 imprese ed enti di formazione, e il nostro corso si inserisce perfettamente al suo interno. Proprio in questi giorni, una delle prime persone che ha ottenuto la qualifica nel 2017 è riuscita a maturare i requisiti pensionistici raggiungendo un obiettivo tutt’altro che scontato all’inizio del suo percorso. E questo è motivo di grande soddisfazione per tutti noi”.

Tra i temi che stanno a cuore a SACA c’è anche quello della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente. Da pochi giorni la Cooperativa ha installato distributori di carburante HVO (carburante ottenuto tramite idrotrattamento di olii vegetali o grassi animali) per permettere ai suoi veicoli di abbattere le emissioni di anidride carbonica. Utilizzando l’idrogeno come catalizzatore, si ottiene un biocarburante di origine rinnovabile che riduce fino al 90% le emissioni di CO2 e di inquinanti rispetto al tradizionale gasolio. “Oltre a veicoli a metano abbiamo a disposizione diversi mezzi full electric per servizi appositi in cui sia possibile fare affidamento su questa tipologia di rifornimento - conclude Passini -. L’introduzione del biocarburante HVO, realizzata a fronte di investimenti sostenuti esclusivamente dalla Cooperativa, ci permette inoltre di svolgere tutti i nostri servizi di trasporto con un sensibile abbattimento delle emissioni: crediamo che sia questa sia la strada da percorrere in un momento così delicato come quello attuale”.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
UNRAE Cresce il mercato dei veicoli commerciali a maggio: +6,7% http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/unrae-cresce-il-mercato-dei-veicoli-commerciali-a-maggio-67-22027.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/unrae-cresce-il-mercato-dei-veicoli-commerciali-a-maggio-67-22027.html Cresce il mercato dei veicoli commerciali a maggio. Secondo i dati diffusi dall'UNRAE, infatti, si registrano 18.540 immatricolazioni (contro le 17.383 dello scorso anno) e una crescita del 6,7%. I primi cinque mesi dell’anno archiviano un incremento del 16,9% a 91.304 unità sulle 78.117 del periodo gennaio-maggio 2023.

Nel mese di maggio non essendo ancora fruibili gli incentivi, le motorizzazioni a zero emissioni continuano ad essere bloccate su una quota dell’1,7% nei primi cinque mesi dell’anno, share più che dimezzata rispetto al 3,8% fatto registrare nello stesso periodo del 2023. Lo scorso 25 maggio è stato finalmente pubblicato il DPCM 20 maggio 2024 che rende operativi i nuovi incentivi da quella data. Con l’apertura della piattaforma per il caricamento degli ordini raccolti, il 3 giugno scorso, in una sola giornata sono andati esauriti i quasi 13 milioni destinati all’acquisto di veicoli BEV.

Un click day preannunciato, frutto di incentivi dichiarati, ma resi operativi 6 mesi dopo. Gli incentivi per i veicoli da lavoro prevedono uno stanziamento complessivo di 53 milioni di euro destinati a: veicoli a zero emissioni con e senza rottamazione, altre alimentazioni a fronte di rottamazione, società di noleggio, e bonus graduali in funzione della massa del veicolo incentivato.
 
Sul fronte delle infrastrutture per la transizione energetica il Presidente Michele Crisci stigmatizza la situazione: “Permane il tema dello sviluppo delle infrastrutture di ricarica veloci (oltre 70 kW) per le quali UNRAE richiede da tempo un credito di imposta al 50% per investimenti privati almeno fino al 2025”.
 
La struttura del mercato dei primi 5 mesi 2024, con dati quasi definitivi, confrontata con lo stesso periodo 2023, fra i canali di vendita evidenzia per i privati la perdita di 0,8 punti di quota (al 15,1%), nonostante un incremento a doppia cifra dei volumi. Il noleggio a lungo termine continua a trainare il mercato, guadagnando 1/4 delle immatricolazioni e altri 2,3 punti di quota e salendo al 33,1% del totale, grazie alla spinta delle società Top, a fronte di una flessione delle Captive. Il breve termine sale di 0,6 punti al 6,2% di quota, enti e società mantengono la prima posizione, ma con una quota che retrocede di 1,2 punti, al 38,4% di share. Le autoimmatricolazioni cedono 0,8 punti al 7,3%.
 
Sul fronte delle motorizzazioni, in gennaio-maggio il diesel guadagna altri 3,5 punti di quota, all’82,6% del mercato. Il motore a benzina scende al 4,0% di share (-0,6 p.p.), mentre i veicoli ibridi salgono di mezzo punto, all’8,8% del totale. Il gpl scende al 2,7%, il metano allo 0,1% come i veicoli plug-in. La quota dei veicoli BEV è più che dimezzata, all’1,7% del totale. Di conseguenza, la CO2 media ponderata dei veicoli con ptt fino a 3,5 t nei 5 mesi dell’anno cresce del 5,9% a 194,7 g/Km (rispetto ai 183,9 g/Km dello stesso periodo 2023).
]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
ASSOTIR L'associazione plaude alla decisione del Governo di intervenire sulle regole che disciplinano l’autotrasporto merci http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/assotir-decisione-governo-regole-lautotrasporto-merci-22026.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/assotir-decisione-governo-regole-lautotrasporto-merci-22026.html Discutere della normativa concernente la ridefinizione della professione di autotrasportatore. E’ stato questo il nodo principale affrontato nel corso dell’incontro tra le Associazioni dell’Autotrasporto e il Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi svolto nella sede del Ministero. “Per noi di Assotir l’introduzione di questo principio rappresenta una novità fondamentale – commenta il Segretario Generale, Claudio Donati. -

Non si può considerare autotrasportatore chi fa incetta di commesse e poi, non avendo personale e mezzi per effettuare le consegne, subappalta a soggetti più piccoli. La nostra Associazione ha sempre sostenuto la necessità non solo di adeguare la professione dell’autotrasportatore ai Regolamenti UE, ma anche quella di introdurre un criterio di proporzionalità tra fatturato e numero di veicoli e di addetti, per ogni impresa di autotrasporto”.

Donati sottolinea anche che “la presenza del Viceministro Edoardo Rixi dà seguito all’avvio del tavolo delle regole promosso a febbraio dal Ministro Salvini. Si tratta di un cantiere molto complesso che deve dare risposte sulle principali criticità del settore, in un quadro in cui sono evidenti le differenze di interessi in campo tra le stesse rappresentanze dell’autotrasporto. È questo che ha zavorrato finora ogni volontà di innovazione reale, e il fatto che, nonostante tutto ciò, il tavolo sia finalmente partito è da salutare positivamente”.

Molto distanti, ad esempio, le posizioni delle diverse Sigle sul tema della remuneratività. Assotir ha ribadito la propria richiesta di rendere obbligatori i costi minimi. La maggioranza delle associazioni ha tuttavia optato per gli attuali valori di riferimento che, al contrario, non sono obbligatori, ma ha chiesto una migliore ridefinizione in termini tecnici.

Su questa soluzione in ogni caso è stato avviato un confronto con l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato. “Sotto questo profilo – spiega ancora Donati - abbiamo inoltre richiamato l’attenzione istituzionale sul tema delle aggregazioni, strumento fondamentale per consentire alle piccole e medie imprese dell’autotrasporto di crescere e poter competere in un mercato caratterizzato da grandi concentrazioni. Si è fatto un passo in avanti sul tema delle reti di imprese, equiparando ai consorzi soltanto le cosiddette reti-soggetto, cioè quelle che hanno un’effettiva autonomia imprenditoriale e giuridica”.

Rimangono inoltre molte problematiche da risolvere, e secondo l’Associazione dei Trasportatori non sono soddisfacenti le soluzioni prospettate sul tema dei tempi di pagamento, tempi di attesa al carico e allo scarico delle merci, e soprattutto corrispettivo del trasporto. “Su queste problematiche – evidenzia il Presidente Nazionale di Assotir, Anna Vita Manigrasso, - esistono già delle norme, che tuttavia non vengono applicate. E le soluzioni finora prospettate non sono in grado di superare l’impasse. Il problema è che rimane in capo al trasportatore l’onere di denunciare il mancato pagamento. Cosa che, stante la debolezza contrattuale del trasportatore, finora non è quasi mai avvenuta”.

Il Ministero ha anche affrontato la questione delle risorse al comparto, comunicando in trasparenza quali siano le disponibilità assegnate. “Va apprezzato lo sforzo del governo in questa direzione – ha commentato il Presidente Manigrasso. - Prendiamo atto dei vincoli di bilancio, le misure prospettate sono inevitabili, ma chiaramente non possono essere risolutive per le difficoltà del settore. Se mai si raggiungerà una soluzione, sarà solo quando si adotterà un quadro normativo che premi le capacità imprenditoriali di chi investe nell’autotrasporto, piuttosto che su chi ci specula sopra”. Infine, il Presidente Manigrasso ha espresso apprezzamento per “l’impegno preso dal viceministro Rixi per un nuovo incontro entro quindici giorni, per verificare lo stato di avanzamento dei lavori”.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
HANKOOK Arriva sul mercato il nuovo pneumatico iON GT destinato ai veicoli elettrici http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hankook-arriva-sul-mercato-il-nuovo-pneumatico-ion-gt-destinato-ai-veicoli-elettrici--22025.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hankook-arriva-sul-mercato-il-nuovo-pneumatico-ion-gt-destinato-ai-veicoli-elettrici--22025.html Hankook lancia sul mercato il nuovo iON GT, pneumatico estivo sviluppato per city car e berline a batteria, con la variante iON GT SUV destinata invece ai SUV compatti. Entrambi i modelli hanno debuttato alla fiera “The Tire Cologne”, l'evento principale dell'industria dei pneumatici di quest'anno.

Una caratteristica distintiva del nuovo iON GT è l'alta percentuale di materiali riciclati e riciclabili utilizzati nella sua produzione. Questi materiali non solo mantengono la stessa resistenza, flessibilità e durata dei componenti tradizionali, ma rispettano anche elevati standard di sostenibilità, come confermato dalla certificazione ISCC PLUS (International Sustainability & Carbon Certification).

Inoltre, iON GT ha ottenuto una classificazione A/A/A sull'etichetta UE, il che rappresenta i migliori valori per resistenza al rotolamento, aderenza sul bagnato e rumorosità di rotolamento. Questi pneumatici saranno disponibili in diverse misure, da 16 a 20 pollici, a partire dall'autunno.

Gli sviluppatori di Hankook hanno incorporato vari materiali sostenibili nel iON GT, tra cui silice a base biologica, un cordone di tessuto in PET sostenibile derivato da rifiuti di plastica, oli e resine vegetali, gomma sintetica biocircolare, e nero di carbonio ottenuto da materie prime circolari e pneumatici riciclati. Anche con una percentuale del 45% di componenti sostenibili, gli ingegneri sono riusciti a mantenere elevati livelli di sicurezza e prestazioni.

Il iON GT risponde alle esigenze quotidiane dei veicoli elettrici, che spesso presentano un'usura maggiore rispetto ai veicoli a motore a combustione. Hankook ha affrontato questo problema con tecnologie innovative come i Super Mileage, che assicurano una pressione di contatto uniforme sulla strada, e la tecnologia di vulcanizzazione avanzata Hankook Opti Cure, che riduce la resistenza al rotolamento e aumenta l'autonomia per singola carica della batteria. Inoltre, l'uso di fibre aramidiche aumenta la precisione di sterzata, mentre la mescola del battistrada ProGrip migliora l'aderenza sul bagnato grazie alla combinazione di silice ad alta densità e altre materie prime sostenibili.

Un ulteriore obiettivo di sviluppo è stato quello di ridurre il rumore di rotolamento, un aspetto particolarmente importante per i veicoli elettrici, poiché l'assenza di rumore del motore mette in risalto qualsiasi suono proveniente dagli pneumatici. La tecnologia i Sound Absorber di Hankook, insieme al profilo specifico dello pneumatico, riduce sensibilmente il livello di rumore all'interno dell'abitacolo.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
HYVIA Partnership con Hype per accelerare la decarbonizzazione della mobilità a idrogeno http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hyvia-partnership-con-hype-per-accelerare-la-decarbonizzazione-della-mobilita-a-idrogeno-22024.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hyvia-partnership-con-hype-per-accelerare-la-decarbonizzazione-della-mobilita-a-idrogeno-22024.html HYVIA, una joint-venture tra il Gruppo Renault e Plug dedicata alla mobilità a idrogeno, e HYPE, un pioniere indipendente nei taxi a idrogeno a zero emissioni, hanno annunciato una partnership per accelerare la decarbonizzazione della mobilità a idrogeno.

Questa collaborazione nasce dalla condivisione di una visione comune: la decarbonizzazione della mobilità a idrogeno è vista come una delle soluzioni necessarie per la transizione energetica e per affrontare le sfide climatiche e sanitarie. L'obiettivo è sviluppare rapidamente l'uso della mobilità a idrogeno decarbonizzata, aumentando i volumi per ridurre i costi.

La partnership abbraccia l'intero ecosistema della mobilità a idrogeno decarbonizzata. Per quanto riguarda la fornitura di idrogeno decarbonizzato, l'elettrolizzatore da 1 MW di HYVIA, situato nello stabilimento di Flins, fornirà idrogeno decarbonizzato a HYPE per alimentare la sua rete di stazioni nella regione dell'Ile-de-France.

Sul fronte delle stazioni di rifornimento a idrogeno, HYVIA permetterà a HYPE di sviluppare entro la fine del 2024 due nuove stazioni, una delle quali sarà una stazione HYWELL®, realizzata in collaborazione con Atawey e distribuita con il contributo del Gruppo Maurin, presso il concessionario RENAULT di Corbeil-Essonnes. La prima di queste stazioni sarà operativa nell'estate del 2024 presso il sito HYPE di Buc, sviluppato in partnership con B.E. Green, un'azienda francese specializzata in autobus e pullman a zero emissioni.

HYVIA fornirà a HYPE un Renault Master Van H2-TECH con una nuova architettura L2H2, un veicolo a idrogeno ad alta capacità progettato per attività intensive. Nel corso del 2024, saranno consegnati almeno altri nove veicoli ai clienti di HYVIA, situati vicino alle stazioni di HYPE. Questi furgoni, finanziati da HYVIA, saranno parte del programma Last Mile by HYPE, supportato dalla Regione Ile-de-France, dall’ADEME e dal programma europeo Connecting Europe Facility, beneficiando delle sovvenzioni previste per i veicoli commerciali a idrogeno.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
CIBUS 2024 Il Gruppo Torello presente all'evento sula logistica alimentare di Parma http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/cibus-2024-il-gruppo-torello-presente-allevento-sula-logistica-alimentare-di-parma-22023.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/cibus-2024-il-gruppo-torello-presente-allevento-sula-logistica-alimentare-di-parma-22023.html Dialoghi, riflessioni, conferme: questo è stato il Cibus 2024 alla Fiera di Parma, una kermesse che ha registrato 75mila presenze, tremila brand e altrettanti buyer presenti. Numeri da record per quella che è stata la sua ventiduesima edizione.

Non poteva essere altrimenti, per un evento che si concentra su uno dei “brand” più noti e apprezzati al mondo, il Made in Italy agroalimentare. Un settore che raggiunge i 64 miliardi di euro di export, rappresentando circa il 10% delle esportazioni europee.

Tra i temi protagonisti, ii prodotti Dop e IGP: indicazioni di provenienza che, secondo Nielsen, contribuiscono alla crescita delle vendite al valore del +14% e a volume del 9,6%.

In questo contesto, compito della logistica alimentare è di lavorare accanto alle aziende del settore per tutelare non solo la merce, ma la loro reputazione. Insieme alle indicazioni geografiche e alle informazioni nutrizionali e salutistiche, infatti, emerge come le caratteristiche di tracciabilità dei prodotti e il livello di sostenibilità della logistica, diventino strumenti di comunicazione imprescindibile per la valorizzazione dell’impresa.

Come racconta Umberto Torello, “la logistica alimentare responsabile è fondamentale per garantire che i prodotti arrivino ai consumatori in perfette condizioni. La nostra partecipazione a Cibus e Macfrut ci ha permesso di mostrare come la nostra rete e le nostre infrastrutture possano sostenere il settore agroalimentare italiano, esaltandone qualità e capacità d’innovazione”.

Come ricorda Daniel Grimaldi, “l’agroalimentare italiano è già oggi uno dei massimi esempi di efficienza, qualità e sostenibilità. Investire in una logistica alimentare consapevole significa promuovere la salute dei consumatori e la reputazione dei brand. La nostra missione è assicurare che ogni prodotto mantenga la sua integrità e qualità durante tutto il processo di distribuzione. Lo dimostra il nostro impegno in DIF Network, in cui promuoviamo il trasporto a temperatura controllata anche per gli alimenti attualmente non normati dall’ATP”.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Thu, 13 Jun 2024 00:00:00 +0200
ANITA Importante e positivo il dialogo con il MIT sui temi strategici per l’autotrasporto http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/anita-importante-e-positivo-il-dialogo-con-il-mit-sui-temi-strategici-per-lautotrasporto-22022.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/anita-importante-e-positivo-il-dialogo-con-il-mit-sui-temi-strategici-per-lautotrasporto-22022.html Positivo l’incontro con il Viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, On. Edoardo Rixi, che ieri pomeriggio ha riunito presso il dicastero le associazioni dell’autotrasporto per discutere le questioni di interesse strategico per il settore.

Nel suo intervento il Presidente ANITA, Riccardo Morelli, ha richiamato l’attenzione del tavolo sui temi di maggiore interesse, tra i quali: l’ETS marittimo, che sta avendo un impatto gravoso per le imprese di autotrasporto; gli incentivi mirati a supportare le aziende nella transizione verde e digitale e l’annoso tema della carenza di manodopera che il settore soffre da tempo.

Nel corso della riunione, inoltre, sono stati annunciati la ripresa del tavolo sui trasporti eccezionali, che sarà convocato a breve, e la messa a punto dei decreti per investimenti utili al rinnovo della flotta e alla formazione, che saranno oggetto di un incontro già annunciato per i primi giorni del mese di luglio 2024.

"Positivo anche il lavoro svolto sulle modifiche normative per i tempi di attesa al carico e allo scarico delle merci e per il rispetto dei tempi di pagamento, rispetto alle quali attendiamo l’esito delle verifiche necessarie – dichiara il Presidente di ANITA, Riccardo Morelli – e apprezziamo in modo particolare l’agenda proposta dal Viceministro Rixi, fatta di incontri a cadenza ravvicinata, che permette l’adozione e la condivisione di scelte comuni a sostegno delle imprese del settore”.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Wed, 12 Jun 2024 00:00:00 +0200
DAF La società del Gruppo Kerakoll, Beneventi, acquista 38 XF per rinnovare la flotta http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/daf-la-societa-del-gruppo-kerakoll-beneventi-acquista-38-xf-per-rinnovare-la-flotta-22021.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/daf-la-societa-del-gruppo-kerakoll-beneventi-acquista-38-xf-per-rinnovare-la-flotta-22021.html Beneventi, società del Gruppo Kerakoll attiva nel trasporto e nella logistica, ha siglato un accordo di fornitura di 38 trattori stradali DAF XF530 FT appartenenti alla New Generation DAF completi di tutti i più moderni sistemi di sicurezza, da consegnare in due tranche: una prima, di 23 veicoli, l’8 giugno, una seconda di 18, nel 2025.

L’azienda di Sassuolo (MO) movimenta ogni anno circa un milione di tonnellate di merci e, in particolare, si occupa di gestire il 90 per cento della movimentazione inbound, vale a dire che ritira dai fornitori di Kerakoll le materie prime e poi le consegna nei sei siti produttivi italiani (nel mondo complessivamente ce ne sono 19). A questo scopo, oltre a disporre di una flotta con una quarantina di veicoli, utilizza un centinaio di allestimenti, tra cui una quarantina di cisterne rinnovate lo scorso anno. 

Un elemento originale di Beneventi è la sua forma giuridica. Dal 2023 è, infatti, Società Benefit, quindi agisce con un «impatto positivo nei confronti dei dipendenti, delle comunità in cui operano e dell’ambiente». Un tale approccio ha orientato anche  la scelta dei veicoli DAF.

Con la fornitura dei veicoli, poi, viene incluso anche un supporto formativo da parte del costruttore. Un aspetto che, in Beneventi, giudicano basilare per più motivi. Innanzitutto, perché le attività di trasporto dell’azienda non si esauriscono in servizi di linea, ma percorrono direttrici e contesti territoriali non sempre agevoli e che, quindi, richiedono tipologie di guida diverse.

Inoltre, il consumo dei veicoli – che l’azienda emiliana ha verificato essere coerente a quanto dichiarato dalla casa costruttrice – va garantito insegnando agli autisti le modalità corrette per ottenerlo. Infine, siccome Beneventi ha equipaggiato i veicoli con una lunga serie di sistemi di sicurezza, ha anche interesse che i conducenti sappiano trarre dalla tecnologia tutto il suo potenziale nel contenimento dei sinistri.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 Jun 2024 00:00:00 +0200
RABEN ITALY Da 3 anni al fianco di STEEL, azienda leader nel settore degli elettrodomestici http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/raben-italy-da-3-anni-al-fianco-di-steel-azienda-leader-nel-settore-degli-elettrodomestici-22020.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/raben-italy-da-3-anni-al-fianco-di-steel-azienda-leader-nel-settore-degli-elettrodomestici-22020.html Nell'era della globalizzazione, l'outsourcing è diventato una strategia essenziale per le aziende che mirano a ottimizzare le operazioni e a concentrarsi sul loro core business.

Esternalizzare le attività logistiche e di trasporto non comporta solo una riduzione dei costi, ma anche un miglioramento dell'efficienza, della flessibilità e della qualità del servizio. La scelta del partner giusto è fondamentale: un partner logistico affidabile e innovativo può influenzare positivamente l'intera supply chain, rendendo i processi più fluidi e garantendo una gestione ottimale delle merci.

Da oltre tre anni, Raben Italy è al fianco di STEEL, azienda carpigiana leader nella produzione e commercializzazione di elettrodomestici semi-professionali per uso domestico. Questa solida partnership è un esempio significativo di come una logistica efficiente e affidabile possa sostenere l'espansione globale di un'azienda italiana di eccellenza. Fondata nel 1922 come bottega artigianale a Carpi, Emilia-Romagna, STEEL è diventata una realtà familiare di spicco, riconosciuta in tutto il mondo per le sue cucine di alta gamma. Questi prodotti, che combinano modernità e tradizione, sono apprezzati in oltre 50 paesi.

La collaborazione con Raben Italy ha permesso a STEEL di ottimizzare la propria catena di approvvigionamento e di espandersi con successo nei mercati internazionali. Raben Italy, business unit italiana di Raben Group, da oltre 90 anni leader nel mercato del trasporto groupage internazionale, terrestre, marittimo ed aereo, offre a STEEL un partner logistico con una forte predisposizione all’innovazione e una costante attenzione alla sostenibilità e all’ambiente, valori condivisi da entrambe le realtà.

La lunga esperienza di Raben Group e Raben Italy nel settore conferisce anche la capacità di gestire oltre 250 spedizioni annuali in import ed export da e per paesi europei come Germania, Regno Unito, Francia, Turchia, oltre a spedizioni extra UE via mare ed aereo. Raben Italy si occupa di tutte le attività logistiche, dalla ricezione delle merci dai fornitori alla distribuzione dei prodotti ai destinatari finali, inclusa la gestione delle formalità doganali. Questa partnership permette a STEEL di concentrarsi sulla qualità dei propri prodotti, con la certezza che l'intera operazione logistica è gestita con efficienza e precisione.

La partnership tra Raben Italy e STEEL è un chiaro esempio di come una gestione logistica eccellente possa contribuire al successo globale di un'azienda. Con la sua vasta rete di magazzini e un servizio capillare, Raben Italy garantisce a STEEL la possibilità di espandersi nei mercati internazionali con efficienza e affidabilità, esportando la storia e la qualità del made in Italy.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Wed, 12 Jun 2024 00:00:00 +0200
DAIMLER TRUCK Il nuovo brand TruckCharge raggruppa infrastrutture elettriche e servizi di ricarica in Europa http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/daimler-truck-truckcharge-raggruppa-infrastrutture-servizi-ricarica-22019.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/daimler-truck-truckcharge-raggruppa-infrastrutture-servizi-ricarica-22019.html Il nuovo marchio TruckCharge di Daimler Truck riunisce tutte le offerte esistenti e future dell’azienda relative all’infrastruttura elettrica e di ricarica degli Electric Trucks, ovvero consulenza, hardware e servizi digitali.

In questo modo Daimler Truck intende offrire ai clienti un pacchetto complessivo economico, dalla fornitura di energia al funzionamento del veicolo, che consenta loro di sfruttare appieno il potenziale dell’elettrificazione. TruckCharge si rivolge non solo ai gestori di flotte di truck, ma anche alle aziende industriali con flotte di truck proprie o esternalizzate. Poiché in genere vengono utilizzati veicoli di diversi OEM, TruckCharge è disponibile indipendentemente dalla marca del Truck. Daimler Truck lancerà ufficialmente TruckCharge alla IAA Transportation di Hannover a settembre.

Il servizio di consulenza per i gestori di flotte fa parte dell’ecosistema globale finalizzato al miglioramento dei costi complessivi dei truck elettrici di Daimler Truck. Ma Daimler Truck offre ai suoi clienti anche la possibilità di acquistare stazioni di ricarica rapida presso le sue concessionarie. Inoltre, gli esperti di Daimler Truck hanno sviluppato una gamma speciale di servizi di consulenza. Ciò significa valutare insieme ai clienti i percorsi da elettrificare nell’ambito della logistica in entrata e in uscita e, in accordo con i rispettivi gestori di flotte, elaborare piani sui percorsi ottimali con i relativi punti di ricarica.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
VOLVO TRUCKS Il nuovo FH16 è il camion più potente d'Europa: monta il nuovo motore D17 http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-il-nuovo-fh16-e-il-camion-piu-potente-deuropa-monta-il-nuovo-motore-d17-22018.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-il-nuovo-fh16-e-il-camion-piu-potente-deuropa-monta-il-nuovo-motore-d17-22018.html Il nuovo Volvo FH16 è il camion più potente d'Europa, ma anche uno dei più efficienti in termini di consumo di carburante, e può funzionare con carburanti al 100% rinnovabili.

Test su strada confermano che il motore completamente nuovo del FH16 ottiene una maggiore efficienza del 5% nel consumo di carburante e minori emissioni, aggiungendo contemporaneamente il 7% di coppia in più: una combinazione che aumenta l'efficienza e la produttività per i compiti di trasporto più impegnativi.

Il nuovo motore D17 completamente nuovo di Volvo, nell'iconico FH16, è stato progettato per le missioni di trasporto più difficili, per garantire prestazioni eccezionali e durata nel tempo. Paragonando il nuovo FH16 da 780 cavalli con il suo predecessore, il nuovo camion aggiunge il 7% di coppia pur ottenendo un consumo di carburante e emissioni di anidride carbonica inferiori del 5%*.

Il nuovo motore completamente nuovo è disponibile anche nel nuovo Volvo FH16 Aero, offrendo un'economia del carburante ancora migliore quando è abbinato alla cabina del camion aerodinamica.

Questo motore completamente nuovo ed efficiente dal punto di vista del consumo di carburante è solo un esempio dello sforzo continuo di Volvo Trucks per ridurre il consumo di carburante e le emissioni di carbonio dalle tecnologie di trasmissione esistenti, parallelamente all'introduzione di nuove tecnologie.

Il nuovo motore Euro 6 da 17 litri di Volvo è disponibile in tre livelli di potenza: 600 cavalli, 700 cavalli e 780 cavalli. I livelli di coppia sono stati aumentati a 3000 Nm, 3400 Nm e 3800 Nm nella versione top. Il cambio è stato aggiornato per gestire fino a 3800 Nm, e l'efficienza interna del cambio è stata ulteriormente migliorata nelle versioni da 3000 Nm e 3400 Nm.

Il nuovo motore D17 è certificato per funzionare con HVO (Olio Vegetale Idrogenato) in tutte le potenze. La versione da 700 cavalli è anche certificata per funzionare con il biodiesel al 100% (B100).

Il Volvo FH16 e il FH16 Aero con il nuovo motore D17 saranno disponibili per l'ordine a partire dalla metà del 2024 e la produzione inizierà nella seconda metà del 2024.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
HITACHI Ecco Grid-eMotion, la ricarica di autobus elettrici a batteria http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hitachi-ecco-grid-emotion-la-ricarica-di-autobus-elettrici-a-batteria-22017.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/hitachi-ecco-grid-emotion-la-ricarica-di-autobus-elettrici-a-batteria-22017.html Hitachi Energy, leader globale nel settore tecnologico e di mercato che promuove un futuro energetico sostenibile, ha sviluppato la suite Grid-eMotion® per la ricarica di autobus elettrici a batteria.

Grid-eMotion Fleet è una soluzione grid-to-plug, scalabile e conforme ai codici di rete, ideale per la ricarica notturna dei bus elettrici nei depositi. Grazie alla configurazione flessibile e compatta, i punti di ricarica ottimizzano lo spazio di parcheggio. L’installazione e la messa in servizio sono semplificate dalla soluzione preassemblata e dal cablaggio ridotto rispetto alle colonnine di ricarica tradizionali.

Grid-eMotion Flash è una soluzione di ricarica lungo la linea che offre un’autonomia praticamente infinita ai sistemi di trasporto rapido di massa (TRM) basati su autobus elettrici da 18 o 24 metri. Questa tecnologia mantiene il livello di servizio paragonabile a quello dei filobus di dimensioni simili, ma con un costo totale di proprietà (TCO) notevolmente inferiore.

Le soluzioni di gestione e ottimizzazione dell'energia e-mesh™ e le soluzioni di asset management supportano i processi decisionali degli operatori del trasporto pubblico locale (TPL), fornendo dati e informazioni sullo stato di ricarica della flotta di autobus elettrici.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
GOLDHOFER Consegnato il primo Stepstar Z nel Regno Unito http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/goldhofer-consegnato-il-primo-stepstar-z-nel-regno-unito-22016.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/goldhofer-consegnato-il-primo-stepstar-z-nel-regno-unito-22016.html La Goldhofer Aktiengesellschaft ha recentemente consegnato il primo modello »STEPSTAR« Z alla SECH Crane Hire nel Regno Unito tramite il suo rappresentante di vendita britannico STH (Specialist Trailer Hire Ltd). Questo traguardo sottolinea l'impegno del leader di mercato nell'innovazione e nella qualità nel campo delle soluzioni di trasporto pesante e speciale.

Matt Cox, responsabile noleggi presso SECH Crane Hire, è entusiasta della nuova acquisizione della sua azienda: “È emozionante avere il primo »STEPSTAR« Z nel Regno Unito. Non vedo l'ora di metterlo alla prova e scoprirne tutte le capacità nelle prossime settimane e mesi.” Mark Howe, capo delle vendite presso Specialist Trailer Hire Ltd (STH), un concessionario Goldhofer e partner di lunga data, aggiunge: “Questo rappresenta un passo significativo nella nostra relazione con Goldhofer. Siamo orgogliosi di vedere la prima versione sterzante del »STEPSTAR« sulle strade del Regno Unito.”

La serie »STARLINE« di Goldhofer, che include il »STEPSTAR« Z, offre numerosi vantaggi. Essa rappresenta la massima qualità, lunga durata e un funzionamento economico, risultando così la soluzione ideale per le esigenze dell'industria dei trasporti pesanti odierna. I semirimorchi a pianale ribassato con sterzatura forzata della gamma »STEPSTAR« vantano un'ingegneria di qualità superiore, elevati carichi utili a fronte di bassi pesi a vuoto e un sistema intelligente di fissaggio del carico. Coprono quindi un'ampia gamma di operazioni di trasporto di carichi pesanti e voluminosi, permettendo alle aziende di trasporto di aggiudicarsi una varietà di contratti in tutta Europa.

STH (Specialist Trailer Hire Ltd.) è una nota azienda britannica specializzata nel noleggio e vendita di rimorchi speciali e partner di vendita Goldhofer nel Regno Unito da molti anni. Con un portafoglio molto ampio e oltre 50 anni di esperienza, STH supporta i suoi clienti con soluzioni su misura per compiti di trasporto che coinvolgono carichi di tutte le forme e dimensioni. SECH Crane Hire è un fornitore leader di servizi di noleggio gru nel Regno Unito, vantando una flotta moderna e una vasta esperienza nel settore.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
SAF-HOLLAND Arriva una lubrificazione ecologica ed economica per i rimorchi http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/saf-holland-arriva-una-lubrificazione-ecologica-ed-economica-per-i-rimorchi-22015.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/saf-holland-arriva-una-lubrificazione-ecologica-ed-economica-per-i-rimorchi-22015.html SAF-HOLLAND utilizza il lubrificante ad alte prestazioni HOLLAND RECOLUBE BIOPOWER SKX 023 per la sua pompa di lubrificazione RECOLUBE. Il grasso speciale biodegradabile a lunga durata completa il sistema di distribuzione automatica del grasso sulla piastra superiore della ralla. Il processo di lubrificazione automatica delle ralle facilita la manutenzione e il funzionamento, riduce i costi operativi ed è ecologico, grazie al lubrificante di qualità biologica. Il prodotto è disponibile dal terzo trimestre del 2024.

La particolare composizione e viscosità rendono questo lubrificante altamente versatile. Oltre che per le ralle, RECOLUBE BIOPOWER SKX 023 è adatto anche per la lubrificazione generale dei veicoli e per le applicazioni industriali a basse (fino a -30 °C) e alte (fino a +110 °C) temperature. Il lubrificante è conforme alle norme DIN 51502:KPFPE 2 K-30 e ISO 6743-9: L-X-CCEB 2. Ha una buona forza adesiva sulle superfici metalliche e si distingue per l'eccellente resistenza all'acqua. Offre un'ottima protezione dalla corrosione anche in caso di forte influenza dell'acqua. Il lubrificante speciale è disponibile in cartucce da 400 g, secchi da 25 kg e fusti da 180 kg.

Il sistema RECOLUBE, installato in modo permanente, rifornisce autonomamente le ralle di grasso: La pompa utilizza il distributore di lubrificante integrato per erogare la quantità perfettamente misurata di lubrificante ad alte prestazioni HOLLAND RECOLUBE BIOPOWER SKX 023, garantendo una cura ottimale della ralla. Cinque elementi della pompa che funzionano in modo indipendente utilizzano l'alta pressione per erogare il grasso alla piastra superiore, dove le scanalature di lubrificazione lo distribuiscono in modo uniforme. 

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
MERCEDES-BENZ SPECIAL TRUCKS Presto la serie Zetros uscirà dalla fabbrica con la cabina di guida protetta http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/mercedes-benz-special-trucks-serie-zetros-cabina-protetta-ex-fabrica-22014.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/mercedes-benz-special-trucks-serie-zetros-cabina-protetta-ex-fabrica-22014.html Mercedes-Benz Special Trucks sta ampliando la sua gamma di prodotti e offrirà in futuro la serie di camion Zetros con una cabina di guida protetta direttamente dalla fabbrica. Il Zetros a tre assi e trazione integrale (6x6) è ora disponibile come veicolo blindato.

Altre varianti della serie Zetros, dal 4x4 a due assi fino all'8x8 a quattro assi, saranno prodotte con protezione presso lo stabilimento di Wörth a partire dal 2025. Un Zetros 6x6 con cabina protetta di Mercedes-Benz Special Trucks sarà esposto per la prima volta alla fiera Eurosatory di Parigi dal 17 al 21 giugno 2024.

La cabina di guida protetta offre alla squadra una protezione contro proiettili, mine e trappole esplosive senza compromettere la capacità fuoristrada del veicolo. Fino ad ora, i veicoli prodotti a Wörth venivano generalmente dotati di una cabina blindata da aziende partner prima della consegna ai clienti. Ora, Mercedes-Benz Special Trucks sta equipaggiando direttamente la cabina protetta per specifici progetti sulla 2a generazione del Zetros. Rheinmetall è il partner di sviluppo e fornitore della cabina.

Dallo sviluppo, attraverso i test e la produzione fino alla vendita, Mercedes-Benz Special Trucks è responsabile dell'intero veicolo, inclusa la cabina blindata. I clienti beneficiano quindi di soluzioni complete di veicoli protetti da una sola fonte.

Come divisione di veicoli speciali del produttore di camion Daimler Truck, Mercedes-Benz Special Trucks offre un alto livello di affidabilità e capacità produttiva, garantendo anche un elevato livello di servizio e disponibilità di ricambi per molti anni. A seconda dell'ordine, Mercedes-Benz Special Trucks collabora anche con partner costruttori di carrozzerie per varianti protette. Presto, Mercedes-Benz Special Trucks sarà in grado di offrire l'intera gamma di prodotti Zetros, dal 4x4 all'8x8, con cabina protetta direttamente dalla fabbrica.

Tutte le varianti del Zetros sono dotate del motore diesel a sei cilindri in linea OM 460 con potenza fino a 375 kW / 510 CV. Una coppia massima di 2.300 Nm è disponibile da una cilindrata di 12,8 litri. Un cambio a 16 marce o un convertitore di coppia automatico Allison, una scatola di trasferimento a due stadi, bloccaggi differenziali selezionabili, grandi angoli di pendenza e rampa e capacità di guado rendono possibile la trazione anche nel fango, attraversando fiumi e su terreni ripidi. Il peso totale ammissibile varia tra 16,5 e 40 tonnellate. Con un peso lordo combinato fino a 120 tonnellate come unità trattore e numerose soluzioni di carrozzeria, il Zetros è adatto per una vasta gamma di compiti di trasporto.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
GRUPPO RENAULT Con Exotec per l'automazione del sito della Direzione Logistica Componenti e Accessori di Villeroy http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/gruppo-renault-exotec-automazione-sito-logistica-componenti-accessori-villeroy-22013.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/gruppo-renault-exotec-automazione-sito-logistica-componenti-accessori-villeroy-22013.html Nel suo più grande magazzino aftermarket di Villeroy, il Gruppo Renault presenta un nuovo strumento logistico di nuova generazione 100% automatizzato e dotato di un sistema progettato da Exotec, azienda francese di robotica industriale.

Questa collaborazione è una novità assoluta mondiale per il costruttore automobilistico. I robot Skypod® facilitano il lavoro degli operatori eseguendo tutte le operazioni di movimentazione delle macchine in altezza e portando i componenti senza rischi di caduta. Pertanto, il tempo di preparazione degli ordini dei componenti è 6 volte più veloce e la superficie dell’area di stoccaggio necessaria sul sito è ridotta.

Soluzione logistica innovativa di nuova generazione, l’offerta di Exotec si distingue per la flessibilità e l’adattabilità agli sviluppi delle esigenze di produzione. In grado di adattarsi in tempo reale aggiungendo moduli di stoccaggio, utilizzando robot e modificando i nastri trasportatori, la soluzione Exotec risponde perfettamente alle esigenze dinamiche delle operazioni che si svolgono quotidianamente nel sito di Villeroy.

I robot di Exotec sono autonomi e dotati di funzioni avanzate di navigazione e movimentazione. Con un design compatto e grande agilità, si muovono in modo rapido ed efficiente in ambienti logistici complessi, soprattutto in presenza di altri macchinari e operatori.

Al momento, nel sito di Villeroy, sono disponibili 191 robot per rispondere ad esigenze specifiche, che si tratti di prelievo, inventario, stoccaggio o compattazione. Exotec offre, quindi, una soluzione flessibile ed open-ended per la gestione dei flussi di prodotti nei centri logistici.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
SCANIA La Michielotto Bus accoglie in gamma il primo Touring HD da 12,1 metri http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/scania-la-michielotto-bus-accoglie-in-gamma-il-primo-touring-hd-da-121-metri-22012.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/scania-la-michielotto-bus-accoglie-in-gamma-il-primo-touring-hd-da-121-metri-22012.html Michielotto Bus, attività nata a conduzione famigliare nel 1977 nel settore del trasporto persone e oggi alla terza generazione con circa 70 collaboratori diretti, accoglie per la prima volta in gamma il primo Scania Touring HD lungo 12,1 metri dotato di un allestimento con 49 posti passeggeri più 1+1 (hostess e autista). L'allestimento, inoltre, è fornito di toilette, prese USB per ogni biposto, prese da 220V per i passeggeri e un comodo mobiletto con macchina caffè in entrata.

“Abbiamo messo subito il Touring alla prova nelle linee di Flixbus Venezia-Strasburgo e Zurigo-Venezia che corrispondono a circa 1.700 km in 24 h e prevedono uno scambio di 4 autisti, tutti positivamente impressionati dalla prontezza del cambio marcia e dalla potenza del motore. Siamo entusiasti dell’affidabilità e degli ottimi consumi di carburante del mezzo che conta già 30.000 km. Ci aspettiamo che possa risultare un prodotto longevo, di certo la disponibilità fuori dall’ordinario e la competenza di Scandipadova, in particolare di Edoardo Rossi, faranno la differenza anche nella manutenzione programmata al fine di evitare improvvisi fermi macchina per noi intollerabili”, dichiara Luca Michielotto, Responsabile Parco Mezzi Michielotto Bus.

“Siamo estremamente orgogliosi che una realtà come Michielotto abbia riposto per la prima volta la sua fiducia in Scania, riconoscendo un grande rapporto qualità-prezzo e la forza di una squadra in grado di risolvere ogni sfida. Auguro ad entrambe le nostre grandi aziende una collaborazione di successo, fondata in particolare sulla sostenibilità”, dichiara Roberto Caldini, Direttore People Transport Solutions Scania Italia.

Al fine di avere un mezzo sempre pronto e performante, Michielotto si affida completamente alla squadra Scania: un contratto di manutenzione e riparazione FULL offrirà la massima affidabilità per le lunghe percorrenze richieste da Flixbus, che corrispondono a circa 360.000 km all’anno.

“La relazione con Michielotto Bus è nata nel 2019. Abbiamo cercato in questi anni la migliore soluzione possibile alle loro esigenze e siamo fieri di aver trovato il giusto compromesso. La loro flotta vanta oltre 40 veicoli, mi auguro che questo Scania Touring possa superare le aspettative, così come possa farlo la squadra di Scandipadova nelle operazioni di assistenza”, dichiara Edoardo Rossi, Sales & Marketing Manager Scandipadova.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Tue, 11 Jun 2024 00:00:00 +0200
AUTOTRASPORTO Pronti 20 milioni per il bonus carburante destinati alle imprese di autotrasporto merci per conto terzi http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/autotrasporto-20-milioni-bonus-carburante-imprese-merci-conto-terzi-22011.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/autotrasporto-20-milioni-bonus-carburante-imprese-merci-conto-terzi-22011.html Sono state definite le modalità di ripartizione dei 20 milioni di euro dei contributi per l’anno 2024 del bonus carburante, destinati a compensare gli aumenti del costo del carburante a favore delle imprese dell’autotrasporto merci per conto terzi.

Il decreto di ripartizione, della Direzione Generale per la Sicurezza stradale e l’Autotrasporto, indica i criteri e le modalità di attuazione della disciplina del contributo.

Si tratta di una misura per la quale le istanze sono state già acquisite nel mese di dicembre 2023, attraverso la piattaforma informatica  dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ed istruite dalla direzione generale.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
UNRAE Crescono a maggio i veicoli pesanti: la crescita è del 5% con oltre 3.000 immatricolazioni http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/unrae-crescono-a-maggio-i-veicoli-pesanti-la-crescita-e-del-5-con-oltre-3000-immatricolazioni-22010.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/unrae-crescono-a-maggio-i-veicoli-pesanti-la-crescita-e-del-5-con-oltre-3000-immatricolazioni-22010.html Secondo i dati diffusi da UNRAE, si conferma a maggio l’andamento positivo del mercato dei veicoli pesanti, in crescita del 5,0%, con un totale di 3.090 immatricolazioni rispetto al già buon risultato di 2.942 del 2023. Segna un incremento consistente la fascia dei veicoli leggeri sotto le 6 t, a +82,6% sull’anno precedente.

Buona anche la performance dei mezzi pesanti di massa uguale o superiore a 16 t, che mostrano un avanzo del 6,0%, mentre frena ancora il segmento medio-leggero tra le 6,01 e le 15,99 t (-16,1%). Guardando alle motorizzazioni, nei primi cinque mesi del 2024 le immatricolazioni di veicoli industriali elettrici (106) superano di gran lunga quelle dello stesso periodo dello scorso anno (16) e si avvicinano ai volumi di mercato dei veicoli a GNL (129), in netta flessione rispetto al passato.

“La crescita di maggio è stata sostenuta dall’approssimarsi della scadenza del 7 luglio 2024, data di entrata in vigore del Regolamento “GSR 2”, e in vista della quale è in corso lo smaltimento dell’elevato stock di veicoli presso le reti distributive. Tale situazione restituisce un andamento dell’immatricolato non in linea con il livello dell’attuale domanda di mercato. Per questi motivi, prevediamo una considerevole flessione delle immatricolazioni nei prossimi mesi”, commenta Paolo A. Starace, Presidente della Sezione Veicoli Industriali dell’UNRAE.

"Riteniamo che sia fondamentale un sostegno concreto alla domanda di veicoli di ultima generazione, soprattutto in considerazione degli sforzi richiesti alle Case costruttrici nel processo di transizione ecologica, i cui target sono stati confermati dal nuovo Regolamento UE 2024/1610, pubblicato pochi giorni fa, che prevede una riduzione del 45% delle emissioni di CO2 dei nuovi veicoli industriali entro il 2030", aggiunge il Presidente Starace.

"Sebbene i veicoli pesanti elettrici siano in costante crescita in termini di quota di mercato, il loro ritmo di adozione risulta ancora troppo lento rispetto agli obiettivi di decarbonizzazione. È necessario che il Governo intervenga tempestivamente agevolando le motorizzazioni più virtuose, come già avvenuto con l'Ecobonus per i veicoli commerciali leggeri e medi (N1 e N2) e le autovetture (M1). Il recente esaurimento immediato degli incentivi per i veicoli elettrici delle suddette categorie dimostra che consumatori e imprese sono pronti alla sfida delle zero emissioni se adeguatamente supportati dalle politiche pubbliche", conclude Starace.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
ECOBONUS Partono gli incentivi statali per i veicoli commerciali ecologici come Piaggio Porter NP6 http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/ecobonus-partono-gli-incentivi-statali-per-i-veicoli-commerciali-ecologici-come-piaggio-porter-np6-22009.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/ecobonus-partono-gli-incentivi-statali-per-i-veicoli-commerciali-ecologici-come-piaggio-porter-np6-22009.html Con il nuovo DPCM sugli Ecobonus è stato previsto uno stanziamento di € 53.000.000 per l’acquisto o la locazione finanziaria di un veicolo commerciale N1 nuovo con rottamazione di uno usato con classe di emissioni fino ad Euro 4.

Gli incentivi privilegiano le motorizzazioni green, come quella a metano e PIAGGIO PORTER NP6 è l’unico CITY TRUCK con motorizzazione esclusivamente bifuel (fra cui benzina + metano). Il veicolo, costruito in Italia, rispetta l’ambiente ed è particolarmente indicato per la circolazione urbana vista la sua compattezza. Il contributo di cui gode Piaggio Porter NP6 può arrivare fino a 3.000 euro. 

Grazie alla collaborazione PIAGGIO COMMERCIAL e FEDERMETANO oggi è possibile ottenere informazioni tecniche sul mezzo anche presso la rete dei Distributori della FEDERMETANO, oltre che presso i punti vendita di PIAGGIO più vicino alla propria città, consultabili a questo link: https://commercial.piaggio.com/it_IT/dealer-locator/, dove si può bloccare il diritto all’ECOBONUS e ottenere tutte le informazioni su condizioni economiche, promozioni e contratti di locazione.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
IVECO Il progetto Music Bus mette al centro un Crossway Low Entry di 12 metri http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/iveco-il-progetto-music-bus-mette-al-centro-un-crossway-low-entry-di-12-metri--22008.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/iveco-il-progetto-music-bus-mette-al-centro-un-crossway-low-entry-di-12-metri--22008.html Il progetto Music Bus è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Iveco Repubblica Ceca e la band rock Doctor Victor, utilizzando un CROSSWAY Low Entry di 12 metri. Il veicolo è stato appositamente attrezzato con uno studio di registrazione, un'aula e un palco per questo programma di risveglio musicale.

Il Music Bus ha servito come centro educativo ospitando varie attività, come workshop condotti dall'Academy di Doctor Victor, performance e supporto per giovani musicisti locali.

Durante il mese di maggio, il CROSSWAY Music Bus ha fatto 14 tappe in tutto il paese, offrendo ai bambini un'opportunità unica per scoprire la musica e provare diversi strumenti.

Questa iniziativa, con un fine educativo, mirava a ispirare i bambini e a stimolare il loro interesse per la musica. Il programma includeva anche un concorso nazionale di talenti.

"Siamo estremamente orgogliosi di aver supportato questo progetto pilota del Music Bus, che si adatta perfettamente ai valori di inclusione e agli obiettivi di IVECO BUS. Questo CROSSWAY è stato appositamente convertito per dare a quanti più bambini possibile l'opportunità di scoprire il mondo della musica e trovare ispirazione," ha dichiarato David Kriz, CEO di Iveco Repubblica Ceca

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
VOLVO TRUCKS Il Gruppo D'Innocenti acquista dalla concessionaria FCA 52 nuovi veicoli per la sua flotta http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-gruppo-dinnocenti--fca-52-veicoli-per-la-sua-flotta-22007.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-gruppo-dinnocenti--fca-52-veicoli-per-la-sua-flotta-22007.html Il Gruppo D’Innocenti – tra i maggiori player in Italia nel trasporto espresso – ha acquistato da FCA, storica concessionaria Volvo Trucks di Roma, 52 nuovi veicoli da impiegare per le consegne espresse a medio e lungo raggio in Italia e in Europa.

A guidare l’azienda il suo fondatore, Massimo D’Innocenti, oggi affiancato da tre dei suoi quattro figli, Daniele, Damiano e Sara. Una storia imprenditoriale di successo, iniziata nel 1985 con le prime commesse e proseguita con un costante ampliamento del raggio d’azione. La strategia è chiara fin da subito: reinvestire in azienda quanto guadagnato, per avere una flotta sempre aggiornata e garantire un servizio di trasporto personalizzato, affidabile, puntuale e adattabile ai cicli di produzione.

Verso l’anno 2000 la crescita cambia passo, aumentano le collaborazioni con i maggiori corrieri espressi e, di conseguenza, anche mezzi e dipendenti. L’azienda si struttura sempre di più: dal 2012 l’ingresso dei figli contribuisce a rafforzare la presenza sul mercato, con una diversificazione anche delle attività, per raggiugere una sempre maggiore efficienza nella gestione dei servizi.

I 52 veicoli Volvo Trucks consegnati si aggiungono a un parco macchine di oltre 200 trattori stradali e 400 semirimorchi, allestiti per qualsiasi tipologia di merce.

Sono tutti trattori FH 4x2, montano un motore D13 da 420 cavalli con tecnologia turbocompound, che sfrutta l'energia in eccesso per fornire una coppia superiore, garantendo potenza e massima efficienza nei consumi.

“Ho scelto di riacquistare veicoli Volvo perché, dati alla mano, garantisce consumi ridotti e azzera quasi completamente i fermi macchina. Per stare sul mercato oggi devi lavorare sulla marginalità, nonostante l’aumento dei costi. I miei veicoli percorrono in media 130 mila km all’anno: ogni riduzione anche minima di costi e consumi, moltiplicato sull’intera flotta, assume un grande valore”, ha dichiarato Massimo D’Innocenti, Patron del Gruppo.

Presenti alla cerimonia di consegna, oltre alla proprietà del Gruppo D’Innocenti, il presidente del C.d.A. di FCA Sig. Mario Cappelli con il suo team di vendita che hanno avuto modo di ricordare in modo conviviale il percorso del rapporto storico con il cliente e con il marchio Volvo Trucks, rappresentato durante l’evento dal key account Enzo Battista.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
DHL SUPPLY CHAIN Per il secondo anno consecutivo arriva la certificazione Great Place to Work® http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/dhl-supply-chain-per-il-secondo-anno-consecutivo-arriva-la-certificazione-great-place-to-work-22006.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/dhl-supply-chain-per-il-secondo-anno-consecutivo-arriva-la-certificazione-great-place-to-work-22006.html DHL Supply Chain, parte del Gruppo DHL e specializzata nella gestione di servizi logistici integrati per le imprese, ha ottenuto per il secondo anno consecutivo la certificazione Great Place to Work®. Questa certificazione viene rilasciata da una società leader internazionale che esamina gli ambienti di lavoro tramite il questionario Trust Index®, il quale misura il livello di fiducia dei dipendenti nell'azienda.

Questo riconoscimento premia le aziende che eccellono negli ambienti di lavoro, nella gestione delle Risorse Umane e nella Cultura aziendale. DHL Supply Chain Italia è stata riconosciuta per la sua strategia volta a promuovere il benessere dei dipendenti sia dentro che fuori dal contesto lavorativo.

L'employee survey, mirata a raccogliere le opinioni dei collaboratori riguardo al clima lavorativo aziendale, si basa su cinque dimensioni del modello Great Place To Work: Credibilità, Rispetto, Equità, Orgoglio e Coesione. Queste dimensioni valutano la fiducia dei dipendenti nei confronti dei loro manager, il loro rapporto con il lavoro, l'azienda e i colleghi.

La survey, a cui i dipendenti di DHL Supply Chain Italia hanno risposto anonimamente dal 2 al 23 maggio, ha registrato un tasso di risposta del 76%. Questo dato, significativo anche se confrontato con altre nazioni della regione EMEA, dimostra l'alto livello di coinvolgimento dei dipendenti. Circa 2.650 dipendenti, compresi quelli delle aziende del Gruppo DHL Supply Chain Italia, hanno partecipato, e il 63% di loro è stato internalizzato negli ultimi tre anni.

Il risultato ottenuto da DHL Supply Chain Italia, certificata da GPTW® anche per il 2024, è stato ulteriormente potenziato da numerose iniziative per favorire il benessere dei dipendenti. Tra queste, un piano Welfare & Wellbeing aggiornato, servizi dedicati alla salute e al tempo libero, offerte per dipendenti e familiari, e iniziative di engagement per sostenere la Cultura aziendale e la socializzazione tra i dipendenti. L'azienda pone infatti come priorità un ambiente di lavoro sicuro e sano, garantendo la sicurezza fisica e psicologica dei suoi collaboratori.

Le risposte dei dipendenti hanno evidenziato l'allineamento di DHL Supply Chain Italia ai valori di GPTW®, assegnando ottimi punteggi alla credibilità dell'azienda e dei suoi manager, al lavoro di squadra e all'integrità. Inoltre, i dipendenti hanno espresso orgoglio nel lavorare per DHL Supply Chain Italia, riconoscendo il ruolo innovativo del Gruppo nel panorama del business italiano ed internazionale.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Mon, 10 Jun 2024 00:00:00 +0200
VADO GATEWAY L'AD Casciano: "La ladership italiana del porto di Savona – Vado riconosciuta dal “The Container Port Performance Index” è motivo di grande orgoglio http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/vado-gateway-casciano-ladership-porto-savona--vado-motivo-di-grande-orgoglio-22005.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/vado-gateway-casciano-ladership-porto-savona--vado-motivo-di-grande-orgoglio-22005.html «La leadership italiana del porto di Savona – Vado riconosciuta dal “The Container Port Performance Index” è per Vado Gateway motivo di grande soddisfazione e orgoglio» ha affermato Santi Casciano – Amministratore Delegato Vado Gateway e Reefer Terminal.

«La riconferma del primato attribuito all’infrastruttura portuale dalla Banca Mondiale è un riconoscimento indiretto al lavoro quotidiano delle lavoratrici e dei lavoratori di Container Terminal e Reefer Terminal, gli unici a movimentare contenitori all’interno del porto di Savona – Vado».

«Le competenze e l’esperienza maturata dai nostri addetti, unite alle dotazioni tecnologiche all’avanguardia che caratterizzano il sistema portuale di Vado Gateway nel panorama terminalistico internazionale - ha concluso Casciano – sono gli elementi alla base di questo importante risultato che valorizza un intero territorio».

Il The Container Port Performance Index 2023 posiziona il porto di Savona – Vado al 36° posto (68° nel 2022) nella classifica mondiale dei porti contenitori su un totale di 405 analizzati quest’anno. Savona – Vado è inoltre l’unico porto italiano tra i primi 100 in classifica.

Ai primi dieci posti figurano i porti di Yangshan (Cina), Salalah (Oman), Cartagena (Colombia), Tanger-Mediterranean (Marocco), Tanjung Pelepas (Malesia), Chiwan (Cina), Cai Mep (Vietnam), Guangzhou (Cina), Yokohama (Giappone) e Algeciras (Spagna).

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 07 Jun 2024 00:00:00 +0200
TIR Congestion Surcharge unica strada per evitare il blocco delle merci da e per il porto di Genova http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/tir-congestion-surcharge-unica-strada-per-evitare-il-blocco-delle-merci-da-e-per-il-porto-di-genova-22004.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/attualita/tir-congestion-surcharge-unica-strada-per-evitare-il-blocco-delle-merci-da-e-per-il-porto-di-genova-22004.html Riconosciuta da tutta la filiera portuale genovese la gravità degli extra costi sostenuti dall’autotrasporto, derivanti dalle continue congestioni camionistiche causate dai ritardi operativi del sistema. Un passo avanti, verso la condivisione di misure che consentano alla parte più debole, l’autotrasporto, di sopravvivere.

Questo il risultato dell’incontro svoltosi a Palazzo San Giorgio (sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale), nel quale, dati alla mano, è emersa l’emergenza derivante dalla congestione camionistica ai varchi, nei terminal e più in generale in porto ma anche da una difficoltà organizzativa ormai cronica complicata da picchi di arrivi nave, schedule nave sempre in ritardo, picchi di arrivi ai gate portuali, interruzioni del sistema telematico. E i responsabili dell’AdSP hanno confermato l’urgente necessità di eliminare i blocchi operativi soprattutto dei camion che stanno pagando un prezzo ormai insostenibile dei disservizi.

Tutto il cluster portuale (Compagnie marittime, Spedizionieri, Terminal) ha condiviso l’analisi sull’oggettiva gravità degli extra costi che le Imprese di autotrasporto stanno sostenendo e quindi la necessità di intervenire urgentemente sul modello complessivo portuale, in primis per garantire il flusso regolare dei traffici camionistici e di servizio alla merce. A questo fine l’Autorità Portuale si è impegnata a convocare a breve tutte le categorie per tracciare un percorso verso questo obiettivo.

Per parte loro le Associazioni rappresentative dell’autotrasporto (Trasportounito, Aliai, Anita, Cna Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, Lega Cooperative) hanno confermato che le imprese di settore, ormai allo stremo, hanno avviato l’iter per l’applicazione della congestion fee, invitando l’intera comunità al senso di responsabilità per difendere la sostenibilità economica dei trasporti regolari, quindi l’economia portuale. L’alternativa a una misura che garantisca la sopravvivenza del settore – hanno sottolineato – sarebbe il fermo delle macchine e il rifiuto di effettuare i servizi di trasporto sottocosto favorendo l’irregolarità. In un’ottica in cui proprio la Comunità Portuale non può e non deve permettersi di generare il collasso del sistema imprenditoriale del trasporto su strada.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Attualità Fri, 07 Jun 2024 00:00:00 +0200
VOLVO TRUCKS Insieme a Electrolux Group e Favaro Servizi per puntare alla sostenibilità ambientale http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-insieme-a-electrolux-group-e-favaro-servizi-per-puntare-alla-sostenibilita-ambientale-22003.html http://www.ilmondodeitrasporti.com/news/aziende/volvo-trucks-insieme-a-electrolux-group-e-favaro-servizi-per-puntare-alla-sostenibilita-ambientale-22003.html La rinnovata collaborazione tra Electrolux Group, Favaro Servizi e Volvo Trucks è una sinergia focalizzata sulla sostenibilità ambientale e la decarbonizzazione. Queste tre aziende, legate dalla comune visione di una logistica e mobilità sostenibili e da decennali relazioni di fornitura reciproca, stanno spingendo ancora più avanti con un'operazione orientata al futuro.

Da ottobre 2023, sulle strade del Veneto, dove si trovano sia uno stabilimento di Electrolux Group che la sede di Favaro Servizi, circola il veicolo Volvo FM Electric.

Questo trattore FM Electric a due assi, con un peso di 44 tonnellate, una potenza continua di 490 kW (666 CV), sei pacchi batteria per un totale di 540 kWh di potenza nominale installata, è stato configurato e ottimizzato per una specifica missione di trasporto. Tra le sue caratteristiche principali ci sono l'assenza di rumorosità, zero emissioni allo scarico, eccellente ergonomia e visibilità.

Il nuovo veicolo esegue quattro volte al giorno i "electric shuttle", i trasferimenti che prima venivano effettuati con un mezzo diesel, da Fontanelle a Susegana, nel trevigiano. Il veicolo viene ricaricato con energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili. Percorre 210 km al giorno (oltre 45.000 all’anno) con un consumo medio di 1,28 kWh/km, senza produrre emissioni climalteranti, garantendo elevate prestazioni e produttività nella missione operativa, e creando un ambiente di lavoro meno stressante per l'autista.

L'operazione riflette i valori e la visione di Favaro Servizi, azienda trevigiana con sede a Riese Pio X, considerata pioniera nell'uso di E-truck nel trasporto pesante in Italia.

Oggi, quasi tutti i mezzi dell'azienda sono Euro 6, alimentati esclusivamente con biofuel HVO (olio vegetale idrogenato) prodotto al 100% da materie prime rinnovabili. I numeri parlano da soli: circa 400 mila litri di biofuel utilizzati al mese per 1.400.000 km percorsi dai mezzi HVO della flotta aziendale, che hanno permesso a Favaro Servizi di ottenere la certificazione per la decarbonizzazione dell’80% delle emissioni di CO2, riducendo di circa 930 tonnellate al mese le emissioni di CO2 in atmosfera.

]]>
Il Mondo dei Trasporti (editore Vega Editrice) Aziende Fri, 07 Jun 2024 00:00:00 +0200