DACIA / Il Suv compatto più robusto di sempre

Lunedí, 29 Giugno 2020

Poco più di quattro metri di lunghezza (esattamente 4,3) e due di larghezza, Dacia Duster si conferma Suv estremamente compatto. Erede dell’ARO 10, negli Anni Ottanta fuoristrada rumeno molto apprezzato in Paesi come la Gran Bretagna, nasce nel 2010 e da quel momento è sinonimo di Suv alla portata di tutti, in grado di rompere gli schemi sul piano dei consumi.
Nel 2018 il lancio della nuova generazione che, proseguendo la strategia Dacia, tra le motorizzazioni punta fortemente sul benzina-gpl, disponibile anche in versione 4x2 trazione anteriore. È la configurazione del veicolo in prova, alimentato dal TCe 1.0 da 100 cv con coppia massima di 170 Nm.
Il design robusto lascia immaginare sin da subito la mission off road, fuori dai sentieri battuti, ma anche in città Duster sa muoversi bene, grazie alle sue dimensioni che però lasciano spazio a bordo per cinque passeggeri comodi e un bagagliaio generoso.
Prima novità il sistema keyless entry: non occorre estrarre la chiave, Duster “riconosce” il proprietario accendendo i fari e aprendo le portiere al suo approssimarsi e, dopo lo spegnimento, quando egli si allontana chiude le portiere e lancia due leggeri avvisi acustici col clacson. A bordo al suo esordio la modalità impulsionale per gli alzacristalli elettrici (di serie su lato conducente) e il climatizzatore automatico. La postazione di guida è personalizzabile agendo in altezza, a livello lombare, sul volante e sull’altezza dell’apposito bracciolo.
L’accensione è immediata utilizzando il tasto Start. La commutazione da benzina a gpl è automatica e avviene dopo alcuni secondi. Quattro pulsantini color verde indicano lo stato di riempimento del serbatoio gpl: al suo esaurimento una spia rossa ci avverte che è ora di fare rifornimento. Qualora anche in questo caso ignoriamo l’alert, quando di gpl non ce n’è proprio più Duster lancia un avviso acustico e viaggia esclusivamente a benzina.
La differenza tra le due propulsioni è praticamente impercettibile: più facile avvertire gli effetti del tasto Eco che, una volta rilasciato, consente al 1.0 di sprigionare maggiore potenza, soprattutto in salite e cambi marcia. A dispetto naturalmente dei consumi, che usando il gpl nel ciclo misto scendono sotto i 7 litri per cento km.
Il cambio manuale a cinque marce è agevole, anche per chi si appresta a guidare il Duster avvezzo all’utilizzo del cambio automatico.
Personalizzabile con tutta una serie di accessori, in versione Prestige ha tutto quanto occorre per una guida sicura e confortevole, nei brevi come nei lunghi viaggi.
 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok