UNRAE / A giugno mercato veicoli industriali crescita al 34,9%

Venerdí, 12 Luglio 2019

Il Centro Studi e Ricerche di UNRAE, l'Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, ha elaborato una serie di dati riguardanti il mercato dei veicoli industriali. Giugno si è concluso sotto il segno +. La quota di mercato, tra noleggio e vendita, è al +34,9%. Dopo il primo semestre di quest'anno, la situazione globale conosce un lieve incremento della stessa quota di mercato che è dello 0,8%. Tuttavia, per la fine dell'anno, si prevede un trend nel complesso ancora negativo.
Franco Fenoglio, Presidente della sezione Veicoli Industriali di UNRAE, commenta questi dati: “Commentando i dati di mercato di maggio, abbiamo sostenuto che anche per giugno sarebbe stata prevedibile un’inversione di tendenza rispetto all’andamento negativo in atto dagli ultimi mesi del 2018. Lo abbiamo detto nella convinzione che alcune scadenze normative, quale l’entrata in vigore dal 15 giugno dell’obbligo del cronotachigrafo intelligente sul nuovo immatricolato, avrebbe condotto ad un anticipo di ordini. Certo non ci aspettavamo un dato così importante, che la dice lunga su come il mercato sia in realtà guidato più da eventi contingenti che non da piani strutturali di sviluppo, mirati ad un rinnovo costante del parco in termini concreti di sostenibilità e sicurezza.
Continuiamo perciò a considerare anomala questa situazione e a credere che il risultato consolidato annuale per il 2019 sarà comunque negativo, realisticamente intorno al -5% rispetto al 2018. Non ci sono del resto elementi per essere ottimisti: basti pensare che, a causa di ritardi e ripensamenti vari, ancora non si vede alcun atto normativo che renda disponibili le risorse per il finanziamento degli investimenti relativi all’annualità 2019, mentre il periodo per la
presentazione delle domande a valere sui fondi 2018 è terminato lo scorso 15 aprile. Una soluzione di continuità che certo non incoraggia i trasportatori che avessero intenzione di investire in nuovi veicoli. In questa situazione dobbiamo segnalare come il settore dell’autotrasporto continui a rivelare un formidabile potenziale di occupazione, di fronte alla carenza di addetti, stimabile in 15.000 autisti e 5.000 meccanici specializzati nei prossimi anni". 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok