ITALSCANIA / Contarina sceglie due ibridi del Grifone

Mercoledí, 13 settembre 2017

Più sostenibilità e più business. Un binomio oggi più che mai concreto. Lo dimostrano le scelte effettuate dagli operatori di diversi settori, sempre più convinti della necessità di coniugare l’ottimale gestione economica con veicoli sempre più efficienti e quindi meno inquinanti. La società Contarina Spa, società con sede a Fontane di Villorba che si occupa della gestione dei rifiuti ambientali in 50 Comuni della provincia di Treviso, ha scelto Scania per ampliare il proprio parco veicoli ne l segno della sostenibilità. L’azienda, esempio di eccellenza nel mondo della gestione dei rifiuti, ha scelto non a caso due veicoli ibridi del Grifone, consolidando così il proprio impegno nella tutela dell’ambiente. Radicale abbattimento delle emissioni di CO2, notevole riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni acustiche: sono queste le principali caratteristiche che contraddistinguono i veicoli ibridi del costruttore svedese. Contarina, società a completa partecipazione pubblica, opera su 1.300 kmq di territorio, dove vivono 554mila abitanti. L’azienda conta 700 dipendenti e ben 496 mezzi. Un’azienda modello, da sempre impegnata nell’offrire un servizio che tuteli sia l’ambiente che la qualità della vita dei cittadini presenti nel territorio in cui opera. Contarina è ora pronta a fare un passo in più nell’ambito della sostenibilità dei trasporti e ha scelto Scania, in particolare la concessionaria Leiballi & Cuzzuol di San Fior di Sopra (Tv), per l’acquisto di due veicoli ibridi allestiti scarrabili per il trasporto dei rifiuti. Il veicolo ibrido del Grifone è il primo autocarro per il trasporto pesante ad abbinare il motore diesel Euro 6 all'energia elettrica, con forte abbattimento delle emissioni di CO2 e la riduzione del consumo di carburante e delle emissioni acustiche. La soluzione ibrida consente di operare in modalità Silent mode con un autonomia fino a due chilometri. In modalità elettrica, il livello sonoro è inferiore ai 72 dB(A). Un risparmio medio sui consumi del 18 per cento e un potenziale abbattimento delle emissioni di CO2 fino al 92 per cento (grazie all’utilizzo di HVO, Hydrotreated Vegetable Oil) garantiscono i massimi livelli di sostenibilità. Il motore elettrico sincrono è integrato nel cambio automatizzato a 12 marce E-GRS895 controllato dallo Scania Opticruise a 2 pedali. Assolve a tre funzioni: recupera l’energia in frenata, funge da propulsore in modalità completamente elettrica e anche da rallentatore. Eroga una potenza di 176 cv e una coppia di 1.050 Nm e coadiuva il motore diesel, overro uno Scania a 5 cilindri da 9 litri e 320 cv alimentabile a diesel, biodiesel o HVO. L’abbinamento tra motore elettrico e diesel garantisce un’ottimale guidabilità e cambi marcia rapidi e fluidi.

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok