MERCATO VEICOLI / In flessione autocarri e trainati, trend bus positivo

Giovedí, 14 Marzo 2019

Progetto Diciotto. Trattasi della sperimentazione, su strada, dei veicoli lunghi 18 metri. Importante iniziativa partita 10 anni fa, per volere di ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e Anfia, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica). Non solo le prestazioni su strada sono testate; anche l’andamento del loro mercato è sotto osservazione. Anfia ha presentato, oggi, il rapporto sul mercato globale di autocarri, rimorchi, semi-rimorchi e autobus. Da registrare una flessione del mercato per quanto riguarda gli autocarri e i trainati. Entrando nel merito, a febbraio 2019 sono stati rilasciati 1.773 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-12,1% rispetto a febbraio 2018) e 1.376 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, con ptt superiore a 3.500 kg (-7,1%), suddivisi in 124 rimorchi (+26,5%) e 1.252 semirimorchi (-9,5%). Sia per gli autocarri che per i veicoli trainati si conferma, quindi, un trend negativo nei primi due mesi del 2019, con una flessione a doppia cifra per gli autocarri: 4.078 libretti di circolazione, l’11,4% in meno del periodo gennaio-febbraio 2018, e 2.777 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (-4,8% rispetto a gennaio-febbraio 2018), così ripartiti: 244 rimorchi (+5,6%) e 2.533 semirimorchi (-5,7%). Risultato diverso, invece, per quanto concerne gli autobus. Il mercato degli autobus con ptt superiore a 3.500 kg, nel mese di febbraio registra 308 nuove unità, riportando un incremento del 3%. Nel mese, si registra una crescita per tutti i comparti, eccezione fatta per gli autobus e mini-bus turistici (-33,8%): +20,6% per gli autobus adibiti al TPL e +6,4% per gli scuolabus, mentre i minibus si mantengono stabili (+0,0%). Dall’inizio di quest’anno, sono stati rilasciati 713 libretti di autobus contro i 721 di gennaio-febbraio di un anno fa (-1,1%). Sempre in questi primi due mesi, hanno segno positivo gli autobus adibiti al TPL (+4,2%) e gli scuolabus (+5%), mentre chiudono in flessione gli autobus e mini-bus turistici (-7,5%), e i minibus (-16%), rispetto al primo bimestre del 2018. 

Compila il seguente modulo per ricevere la nostra newsletter:


ISCRIVITI

Commenti:

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok